Processo “12 Apostoli”: slitta la prima udienza del processo, rimandata a ottobre

Processo “12 Apostoli”: slitta la prima udienza del processo, rimandata a ottobre

CATANIA – L’udienza per il processo 12 Apostoli, che era fissata per oggi, è stata rinviata al 14 ottobre. Un difetto di notifica ha spinto il presidente della seconda sezione penale del tribunale di Catania, Ignazia Barbarino, su richiesta della Procura.

Al processo la Diocesi di Acireale si costituirà parte civile, così come alcune delle giovani vittime, assistite dai legali Tamburino e Pace.


Tra gli imputati Piero Alfio Capuana, 75enne, “il santone”, indagato per presunti abusi sessuali ai danni di minorenni. L’uomo, che era a capo di una comunità di ispirazione cattolica con sede ad Aci Bonaccorsi, non avrebbe agito da solo.

Insieme a lui sono indagate Katia Concetta Scarpignato, 50 anni; Fabiola Raciti, 57 anni, e Rosaria Giuffrida, 59 anni, che come a Capuana hanno richiesto il rito abbreviato.



Altre tre persone sono accusate di favoreggiamento. Si tratta di Mimmo Rotella, ex deputato e assessore regionale, Orazio Caputo, sacerdote e di Salvatore Torrisi, ex presidente dell’Associazione Cattolica Cultura e ambiente di Aci Bonaccorsi.

Per i primi due è in corso l’udienza preliminare per la richiesta di rinvio a giudizio; a Torrisi invece, è stato concesso il rito abbreviato.