Preso a pugni per un parcheggio, 53enne muore dopo quasi un mese di coma

Preso a pugni per un parcheggio, 53enne muore dopo quasi un mese di coma

CACCAMO – In coma dopo una banale lite per un parcheggio, Salvo Terrasi, 53enne di Caccamo (in provincia di Palermo), è morto all’ospedale Villa Sofia nel capoluogo siciliano, dove era ricoverato dallo scorso 15 settembre.

In quella occasione, infatti, un giovane di 20 anni di Termini Imerese, P.C., nelle vicinanze del Roxy Bar sul lungomare del Mediterraneo di Campofelice di Roccella (Pa), aveva sferrato contro il 53enne un pugno, accusandolo di aver parcheggiato la moto in un posto che riteneva riservato per sé.




Salvo Terrasi, caduto a terra, ha sbattuto violentemente la testa entrando poi in coma. I sanitari del 118 lo avevano prima portato all’ospedale Giglio di Cefalù. Poi all’ospedale Villa Sofia, in rianimazione. Oggi, la notizia della sua morte.

L’aggressore era stato quasi subito rintracciato e denunciato dai carabinieri di Cefalù. Con la scomparsa di Terrasi la sua posizione si è aggravata.

Immagine di repertorio