Pregiudicato picchia la moglie e i carabinieri: arrestato 25enne

Pregiudicato picchia la moglie e i carabinieri: arrestato 25enne

SAN VITO LO CAPO – Martedì 20 agosto, i carabinieri della stazione di San Vito Lo Capo hanno arrestato  Michell Luis Angel Vardial Santiago (nella foto in basso), un uomo di origini peruviane di 25 anni, già gravato da precedenti di polizia, residente a Firenze ma momentaneamente domiciliato a San Vito Lo Capo in una casa di villeggiatura dove dimora nel periodo estivo unitamente alla propria compagna e la propria figlia minore.



Nel corso della mattinata i militari dell’Arma sono intervenuti all’interno dell’abitazione dell’uomo, perché la compagna di quest’ultimo ha richiesto sul numero d’emergenza 112 l’aiuto urgente dei carabinieri, affermando che l’uomo la stava picchiando.

Giunti immediatamente sul posto, i militari sono stati aggrediti dall’uomo che si è scagliato contro i carabinieri con calci e pugni, proferendo nei loro confronti frasi oltraggiose e gravi minacce di morte.


Nel tentativo di sottrarsi al controllo dei militari, Santiago Vardial – in evidente stato di agitazione – ha mandato anche in frantumi una bottiglia di vetro, ferendosi ad un piede.

Nonostante la veemente resistenza adottata dall’uomo, i carabinieri sono riusciti a bloccarlo, rendendolo inoffensivo e arrestandolo.

Considerate le gravi responsabilità dell’uomo, l’autorità giudiziaria ha disposto la custodia nella camere di sicurezza della compagnia di Alcamo, in attesa di essere sottoposto al rito direttissimo che si è tenuto nella mattinata di ieri dove, oltre alla convalida dell’arresto, è stata applicata la misura dell’obbligo di presentazione alla polizia giudiziaria.