Posteggiatori abusivi rientrano “in attività”, ma la polizia li blocca: si legano per protesta

Posteggiatori abusivi rientrano “in attività”, ma la polizia li blocca: si legano per protesta

SIRACUSA – Beccatidue parcheggiatori abusivi, pronti a prendere “servizio” all’ingresso del Parco archeologico della città aretusea.

In occasione della recentissima riapertura del parco alle visite dei cittadini, i due uomini, destinatari in passato di diversi Daspo urbani, si sarebbero recati sul posto per la loro consueta “attività“, ma sarebbero stati bloccati dagli agenti di polizia che li avrebbero invitati ad andare via.


Sorprendentemente, però, i due uomini non si sono mossi da lì, legandosi a uno dei parcometri presenti in zona, per protesta.

Col proposito di rivendicare il loro diritto a mantenere le proprie famiglie, richiedendo anche iniziative per regolarizzare la loro posizione, avrebbero resistito per un po’ di tempo, sin quando, sempre sotto gli occhi attenti della polizia, che li seguiva costantemente a distanza, avrebbero lasciato l’area.



Immagine di repertorio