Poche ore al suono della prima campanella. Il messaggio agli studenti siciliani: “Corresponsabilità tra scuola e genitori”

Poche ore al suono della prima campanella. Il messaggio agli studenti siciliani: “Corresponsabilità tra scuola e genitori”

PALERMO – Domani suona la prima campanella dell’anno scolastico 2020/2021 e, ora più che mai, il sindaco, Leoluca Orlando e l’assessore alla scuola, Giovanna Marano, hanno inviato un messaggio agli istituti del capoluogo siciliano.


Alle alunne e agli alunni, ai genitori, al personale docente e non docente di Palermo, auguro di affrontare questa riapertura particolare dell’anno scolastico al tempo della pandemia con fiducia, ma anche con prudenza“.


Affinché si possa garantire un ritorno a scuola in presenza che ci preoccupa ma che, allo stesso tempo, si ritiene essenziale per una corretta e positiva strategia educativa, è indispensabile – sottolineano i due membri dell’amministrazione comunale – l’operosa corresponsabilità di tutti voi“.



Continua il primo cittadino e l’assessore alla scuola: “Per questo, invito i genitori a leggere con attenzione il Patto di corresponsabilità che sono chiamati a sottoscrivere: è un documento importante che traccia una nuova alleanza tra famiglia, scuola e territorio, uno strumento di valorizzazione della comunità educante chiamata sempre più a farsi parte attiva in questo difficile momento. Tutti siamo coinvolti perché la scuola è il nostro futuro. Le settimane che ci aspettano sono complesse e presentano numerose incognite. Siamo consapevoli che ci sono ancora tante criticità da risolvere, oggi più che in passato“.

Con grande impegno e cura, l’Amministrazione comunale ha già fatto molto e tanto continuerà a fare, mettendo tutto l’impegno possibile per assolvere alle molteplici esigenze, per garantire il distanziamento fisico previsto e il rispetto delle norme di sicurezza con l’obiettivo di proteggere quanto più possibile tutta la comunità educante dalla diffusione del virus“.


La scuola insegna a vivere in comunità: attraverso la crescita di adolescenti, bambine e bambini determina la società che verrà – spiega il sindaco Orlando e l’assessore Marano -. L’amministrazione ha sempre sostenuto con il massimo sforzo il diritto allo studio, impedendo arretramenti in quelli che sono i primi diritti di cittadinanza: educazione e istruzione di qualità per tutte e tuttiPer questo abbiamo condiviso risorse umane, investito quelle finanziarie, abbiamo intessuto e sostenuto reti nella comunità educante, promosso sinergie con le associazioni sul territorio, elaborato progetti, tracciato percorsi di aggiornamento professionale di qualità per il personale“.

“Vi assicuro – continua il primo cittadino – che continueremo a garantire servizi e assistenza per i percorsi di inclusione e per contrastare ogni forma di povertà educativa”.

Infine, il sindaco Orlando conclude: “Esprimo un sentito e sincero apprezzamento per tutti coloro che stanno dando un prezioso contributo alla crescita culturale della città e alla gestione del complesso mondo della Scuola“.

Fonte immagine orizzontescuola.it