Picchia a sangue l'ex convivente, 38enne fugge di casa: rintracciato e arrestato

Picchia a sangue l’ex convivente, 38enne fugge di casa: rintracciato e arrestato

Picchia a sangue l’ex convivente, 38enne fugge di casa: rintracciato e arrestato

SALEMI – Nella serata di ieri i carabinieri della Stazione di Salemi (TP), congiuntamente con i colleghi della Sezione Radiomobile, hanno arrestato, per il reato di maltrattamenti, un pregiudicato del posto di 38 anni, con precedenti per reati contro il patrimonio e contro la persona.


Successivamente alla richiesta d’intervento effettuata poco prima dall’ex convivente dell’uomo, gli immediati accertamenti hanno consentito di ricostruire che la vittima, al termine di una lite con l’uomo, è stata aggredita fisicamente da quest’ultimo in maniera così violenta da subire una “algia mandibolare alla parte destra con limitazione funzionale post aggressione” giudicata guaribile in 7 giorno.


Lo stesso dopo la lite ha asportato dall’abitazione alcuni oggetti lasciando subito dopo l’appartamento allontanandosi a bordo della sua auto. Giunti sul posto i carabinieri, dopo aver chiarito la dinamica con la persona offesa, assicurate le cure del caso facendo intervenire i sanitari e un’ambulanza per il trasposto in ospedale della vittima, si sono messi sulla tracce del malvivente rintracciandolo dopo pochi minuti ancora a bordo della sua auto con all’interno il materiale asportato poco prima.

L’uomo è stato arrestato e rinchiuso nel carcere Pietro Cerulli di Trapani a disposizione dell’autorità giudiziaria.