Perquisizione in una sala giochi del Catanese: droga e soldi nascosti nel seminterrato

Perquisizione in una sala giochi del Catanese: droga e soldi nascosti nel seminterrato

VIZZINI – I carabinieri della Stazione di Vizzini hanno arrestato il 26enne Giovanni Corsello, del posto, ritenuto responsabile di detenzione di sostanze stupefacenti ai fini di spaccio.



In particolare i militari, nell’ambito di un servizio a largo raggio, si sono presentati con l’intento di effettuare una perquisizione all’interno di una sala giochi gestita dal giovane, sita in piazza Giacomo Vaccari.


Sin da subito Corsello ha manifestato un grave stato di tensione emotiva a seguito della quale, con un maldestro movimento notato dai militari che stavano in quel momento controllando gli avventori presenti all’interno della struttura, ha tentato di disfarsi di un involucro contenente circa 6 grammi di marijuana, gettandolo dalla finestra, mentre un’altra dose della stessa sostanza stupefacente è stata trovata abbandonata sul pavimento.

Sottoposto a perquisizione, l’arrestato è stato trovato in possesso di 1.210 euro nella tasca dei pantaloni e complessivamente, suddivisa in 3 involucri, di una quantità di 11 grammi di marijuana, nonché un bilancino di precisione che evidenziava tracce della stessa sostanza stupefacente.


L’estensione della perquisizione al locale interrato della sala giochi, poi, ha consentito ai militari di trovare una scatola di cartone, emanante un caratteristico e forte odore resinoso di marijuana, all’interno della quale era custodito un borsello contenente altri soldi per una somma così complessiva di 2.913 euro, ritenuta provento dell’attività di spaccio.

L’arrestato, espletate le formalità di rito, è stato posto agli arresti domiciliari in attesa delle determinazioni dell’autorità giudiziaria.