Pericolo per i pedoni: da via Torino a via Brancati, residenti e commercianti chiedono sicurezza stradale - Newsicilia

Pericolo per i pedoni: da via Torino a via Brancati, residenti e commercianti chiedono sicurezza stradale

Pericolo per i pedoni: da via Torino a via Brancati, residenti e commercianti chiedono sicurezza stradale

CATANIA – A seguito delle tante segnalazioni e proteste, il Comitato Cittadino Vulcania, chiede di far luce su un problema che ultimamente sta diventando per i residenti e commercianti di via Torino, via Castorina e via Brancati, sempre più sentito e riguarda la sicurezza stradale per i pedoni.

“Con i nostri sopralluoghi, eseguiti nel quartiere Borgo-Sanzio, abbiamo riscontrato che esiste un grande disagio per i pedoni intenzionati ad attraversare la strada nel tentativo di restare incolumi. Il Comitato propone e chiede alla direzione mobilità e viabilità del Comune di Catania un provvedimento viabilistico con interventi di adeguamento e installazione dei dossi o delle strisce pedonali rialzate sull’asfalto in corrispondenza delle strisce pedonali tra via Torino, via Castorina e via Brancati”.




Angela Cerri, presidente del Comitato, spiega come “gli automobilisti in arrivo da via Rosso di San Secondo e diretti verso il parco Aldo Moro, via Castorina e via Brancati, spingono spesso e volentieri il piede sull’acceleratore spaventando i pedoni che tentano la sorte per spostarsi da un lato all’altro della strada. Per cercare di limitare la velocità dei veicoli, il Comitato chiede che venga messo il limite di velocità, che vengano installati i dossi per dissuadere dall’alta velocità e che la polizia municipale effettui i controlli con l’autovelox”.

E ancora: “Riteniamo che ci sia bisogno di intervenire con questi dispositivi di moderazione della velocità dei veicoli, al fine di mettere in sicurezza i pedoni, in strade molto trafficate. A fronte delle scarse risorse economiche di cui il Comune dispone, sarebbe plausibile dare la priorità alla messa in sicurezza dei pedoni. È un problema serio nel quartiere con le conseguenze di ordine pratico che sono facilmente intuibili. Ogni anno gli incidenti sono sempre più frequenti, – continua la Cerri – in questo mese ci sono stati già tre incidenti gravi nelle vie in questione. I cittadini in protesta, stanchi della situazione, annunciano una raccolta firme legata ai motivi di sicurezza del quartiere nelle vie suddette e di volere procedere ad azioni legali, per protestare contro la pericolosità delle strade e la mancata messa in sicurezza degli attraversamenti pedonali”.

“Si spera che ogni richiesta, ogni segnalazione, ogni proposta e ogni comunicato stampa del Comitato non siano lasciati cadere nel vuoto e che l’Amministrazione comunale non sia latitante. Speriamo che le istituzioni si mobilitino per risolvere al più presto questo sentito problema dove a farne le spese sono sempre i cittadini. Chiediamo un intervento urgente! Il Comitato Cittadino Vulcania ringrazia la redazione NewSicilia per essere stati e siete sempre e costantemente in prima linea per i problemi dei quartieri della città metropolitana di Catania”.