Perde il lavoro e si getta a mare, 42enne salvato dai carabinieri

Perde il lavoro e si getta a mare, 42enne salvato dai carabinieri

ACITREZZA – Preso dal panico e dalla disperazione un 42enne stanotte, intorno alle ore 2, ha tentato il suicidio gettandosi dal molo di Acitrezza.

L’uomo non ha retto la delusione di perdere il lavoro e prima di gettarsi nel gelido mare invernale ha chiamato il 112, avvertendo i carabinieri di quello che stava per fare. 

L’operatore, mentre cercava di dissuadere il 42enne con parole di conforto, ha subito avvertito l’autoradio di turno. Dopo pochi minuti però l’uomo ha interrotto la telefonata e quando i militari lo hanno raggiunto si era già buttato a mare e annaspava tra le onde.

Il pronto intervento dei carabinieri, che si sono subito buttati in mare per soccorrerlo e hanno chiamato il 118, ha salvato la vita del 42enne che ora è ricoverato all’ospedale Cannizzaro per accertamenti.

Commenti