Percossa fino alla fuga, auto distrutta e minacciata di morte insieme alla figlia: finisce l’inferno di una donna

Percossa fino alla fuga, auto distrutta e minacciata di morte insieme alla figlia: finisce l’inferno di una donna

SIRACUSA – Nel pomeriggio di ieri, gli agenti della Squadra Mobile di Siracusa hanno eseguito un’ordinanza di arresto, in regime di arresti domiciliari con il braccialetto elettronico, nei confronti di un siracusano di 47 anni.

L’uomo, con condotte reiterate, ha minacciato e molestato l’ex convivente e la figlia, minacciandole di morte.


Il 3 luglio scorso l’uomo si è introdotto nell’abitazione della donna, l’ha minacciata e percossa fino a costringerla alla fuga, danneggiando anche l’automobile di quest’ultima rompendo i vetri anteriori e posteriori.

Dopo le incombenze di rito, l’uomo è stato accompagnato presso la propria abitazione in regime di arresti domiciliari.


Immagine di repertorio