Pensionato tenta di riscuotere un rimborso con documenti falsi alle Poste: arrestato - Newsicilia

Pensionato tenta di riscuotere un rimborso con documenti falsi alle Poste: arrestato

Pensionato tenta di riscuotere un rimborso con documenti falsi alle Poste: arrestato

PALERMO – Martedì pomeriggio, i carabinieri della stazione di Palermo Mezzo Monreale, su richiesta del direttore di una filiale delle Poste Italiane, hanno trovato un anziano che stava tentando di incassare un rimborso IRPEF con un documento verosimilmente falso.

I militari dell’Arma hanno constatato che L.V., palermitano 79enne, aveva tentato di incassare un rimborso per un importo di 1.163 euro emesso dall’Agenzia delle Entrate in favore di terzi, mediante una delega manoscritta, una carta d’identità ed una tessera sanitaria presumibilmente false.



I carabinieri hanno acquisito la documentazione e a seguito di ulteriori accertamenti presso la banca dati Anagrafe Web del Comune di Palermo e hanno constatato che il documento d’identità del delegante era stato falsificato.

La parte offesa convocata in caserma, ha sporto querela perché estraneo ai fatti e non a conoscenza di alcun rimborso.


La documentazione è stata sottoposta a sequestro e L.V. arrestato in flagranza, per possesso di documenti di identificazione falsi, tentata truffa e uso di atto falso.

L’autorità giudiziaria ha convalidato l’arresto con rito direttissimo e ha sottoposto l’uomo alla misura degli arresti domiciliari.

Immagine di repertorio

Per rimanere sempre aggiornato scarica la nostra app.