Paura su volo EasyJet per Catania, malori a bordo e ritardi per il vento forte. La compagnia: “Ci scusiamo per il disagio, sicurezza sempre garantita”

Paura su volo EasyJet per Catania, malori a bordo e ritardi per il vento forte. La compagnia: “Ci scusiamo per il disagio, sicurezza sempre garantita”

CATANIA – Un tentativo di atterraggio molto pericoloso quello del volo della compagnia Easyjet, decollato da Venezia alle ore 19,35 del 5 gennaio, con destinazione Catania.


Fortissime le raffiche di vento che hanno accolto l’aeromobile in prossimità della pista di atterraggio dell’aeroporto catanese.


Nonostante ciò, numerosi sono stati i tentativi di atterraggio, tra cui il più pericoloso dal lato mare. In balia del vento e dei continui vuoti d’aria che si perpetravano a breve distanza, causando secondo le testimonianze quasi il contatto dell’aeromobile con il mare, il comandante avrebbe provveduto ad effettuare un’accelerazione tale da causare lo spostamento dello stesso in una linea quasi verticale per riuscire solo in un secondo momento a riprendere quota verso Lamezia Terme.



Il terrore ha pervaso i più di 150 passeggeri presenti, i quali avrebbero iniziato ad accusare malori e vomito, mentre gli assistenti di volo provvedevano a fornire sacchetti al fine di evitare la compromissione dell’aeromobile.

I passeggeri, una volta atterrati a Lamezia Terme alle ore 22,06, sono stati ulteriormente bloccati all’interno dell’aereo per un’altra ora, nonostante i continui solleciti e le richieste di scendere.


E dopo il danno, la beffa, quando il comandante ha proposto come unica opzione possibile quella di ritornare su Venezia, in quanto nessuna assistenza sarebbe stata fornita in caso di sbarco a Lamezia. Costui, inoltre, ha fatto leva sull’autorizzazione data dall’aeroporto di Catania, affermando che “il pericolo non sussisteva e che le raffiche di vento erano state del tutto inattese“.

Queste le notizie fornite da uno dei passeggeri, Carlo Cassella, il quale – intervistato dalla nostra redazione – ha definito questo episodio un “attentato alla sicurezza“. “Pensavamo di non farcela!“, afferma e prosegue: “È stato un incubo, pensavamo di finire a mare”.

Contattata dalla nostra redazione, la compagnia easyJet ha gentilmente replicato con un comunicato stampa che riportiamo integralmente:

Lo scorso 5 gennaio easyJet, come altre compagnie che operano all’aeroporto di Catania, ha subito dei disagi sui voli diretti al Fontanarossa. Il comandante del volo EJU3339 in servizio da Venezia a Catania, ha deciso di atterrare all’aeroporto di Lamezia Terme a causa delle condizioni meteorologiche avverse registrate sullo spazio aereo di Catania.

Una volta a Lamezia, a causa del continuo deterioramento del meteo su Catania, è stato deciso di ritardare il volo all’indomani mattina“, prosegue la nota. “Purtroppo, a causa della scarsa disponibilità di hotel nella zona, è stato suggerito ai passeggeri di individuare autonomamente le loro sistemazioni per la notte e di inoltrare poi successivamente la richiesta di rimborso a easyJet.

I piloti e gli assistenti di volo di easyJet sono formati secondo gli standard più alti del settore e non decideremmo mai di operare un volo a meno che non siamo certi che sia sicuro farlo. Ci scusiamo con i nostri passeggeri per la situazione di disagio che hanno vissuto e ci teniamo a rassicurarli che la loro sicurezza non è mai stata compromessa.

Nel momento in cui l’aereo è decollato da Venezia e lungo la rotta per Catania avevamo nulla osta meteorologiche ad atterrare. Una volta constatate le forti raffiche di vento, il comandante ha deciso di attuare un go-around, una procedura di sorvolo, di routine in questi casi, e sperare nel miglioramento delle condizioni meteo. Circostanza che non si è verificata e che ha portato quindi alla decisione di atterrare a Lamezia.

I piloti di easyJet sono preparati per effettuare questo genere di procedure come misura precauzionale e in linea con le nostre procedure operative. La sicurezza dei passeggeri non è stata compromessa in nessun momento. Il benessere e la sicurezza di passeggeri ed equipaggio è sempre la priorità numero uno di easyJet“, conclude la compagnia.

Fonte immagine Carlo Cassella