Paura in ospedale, forza porta del reparto di Psichiatria e "lotta" con vigiliante: arrestato l'aggressore - Newsicilia

Paura in ospedale, forza porta del reparto di Psichiatria e “lotta” con vigiliante: arrestato l’aggressore

Paura in ospedale, forza porta del reparto di Psichiatria e “lotta” con vigiliante: arrestato l’aggressore

SIRACUSA – I carabinieri della Sezione Radiomobile della compagnia di Siracusa, durante un mirato servizio di contrasto ai reati contro il patrimonio, hanno tratto in arresto in flagranza di reato per rapina impropria un minore di anni 17.

Il giovane, introdottosi nel reparto Psichiatria dell’ospedale civile Umberto I, forzando la porta laterale d’ingresso tramite un scalpello in ferro artigianale, aveva danneggiato le macchinette distributrici di snack e bevande, trafugando l’incasso della giornata appena trascorsa, pari a circa cinquanta euro.



Il ragazzo era quasi riuscito a portare a termine il furto, quando un vigilante in servizio all’ospedale, attirato dai rumori sospetti, è sopraggiunto sul luogo riuscendo in un primo momento a bloccarlo. È seguita una breve colluttazione e il malfattore è riuscito infine a divincolarsi, spingendo bruscamente la guardia a terra e dandosi alla fuga.

I militari della Sezione Radiomobile, immediatamente attivati dalla centrale operativa, hanno quindi rapidamente attivato delle efficaci ricerche riuscendo a intercettare il ladro, che è stato arrestato.


Il giovane, a seguito di perquisizione, è stato anche trovato in possesso di una dose di hashish e, per tale motivo, è stato anche segnalato alla prefettura come assuntore di sostanze stupefacenti.

Il vigilante, a seguito della colluttazione, ha riportato un trauma contusivo al polso, all’avambraccio e alla spalla. La refurtiva è stata restituita al proprietario del distributore automatico.

L’attenzione del comando compagnia carabinieri di Siracusa rimane alta e costante sull’intero territorio di competenza, in considerazione del fatto che il fenomeno dei reati predatori e dei danneggiamenti registra dati rilevanti, che richiedono un’efficace e costante azione di contrasto al fine di incrementare il livello di sicurezza percepita dalla popolazione.