Palermo, a villa Pantelleria pet therapy per bambini autistici

Palermo, a villa Pantelleria pet therapy per bambini autistici

PALERMO – Una giornata in compagnia di un cane speciale per bimbi speciali. Sarà questo l’obiettivo del centro Dog Paradise di Palermo che giovedì 29 giugno prenderà parte al Summer Camp nel Parco Villa Pantelleria – sito in vicolo Pantelleria 10 – evento organizzato dall’associazione AbaChiara a sua volta gestito dalla dottoressa Rosellina Raimondi. Previste attività dedicate ai bambini dai 3 agli 8 anni quali laboratori, giochi di squadra, sport ed altre attività in compagnia del rieducatore cinofilo Marcello Messina e del suo cane Sky. L’evento, con ingresso su prenotazione, si svolgerà dalle ore 10:00 alle ore 11:30.

La scelta del cane come mezzo attraverso il quale i bambini affetti da autismo e normodotati potranno provare a relazionarsi tra di loro ma non solo, è stata fatta in base alle caratteristiche di Sky: il cane infatti è dotato di certificazione CAE-1 (test di controllo dell’affidabilità e dell’equilibrio psichico per cani e padroni buoni cittadini) in modo tale che attraverso il contatto con l’animale stesso i bambini conosceranno il grande valore comunicativo del linguaggio non verbale, oltre ad acquisire sicurezza nell’affrontare il mondo esterno.

Con questo eventosottolinea Andrea Cerasa del Dog Paradisevoglio aprire le porte ad una serie di iniziative e attività collaterali a quelle organizzate al campo, quindi prettamente ludiche, fatte per il sociale quindi sia con bambini autistici, sia con scuole primarie, sia con persone anziane. E, perché no, fare un bel progetto con il benestare del Comune affinché si possano educare e rieducare le nuove generazioni tramite delle lezioni di educazione cinofila svolte anche a scuola“.

Un incontrospiega Marcello Messina che lavora nel settore da quindici anniin cui il cane diventa ausiliario per poter interagire con il bambino: l’obiettivo è insegnare a relazionarsi nel rispetto del prossimo e anche a responsabilizzarsi. Tramite l’attività assistita con gli animali e quindi imparando a conoscere il cane e a comunicare meglio con il cane, impareranno a relazionarsi e ad interagire anche con gli altri bambini“.

All’interno del parco diverse aree recintate e attrezzate in cui svolgere attività insieme al proprio cane, il tutto in completa sicurezza. Dispone infatti di un campo dotato di attrezzi agility a norma Enci, un’area sgambamento, un’area bar accessibile gratuitamente a tutti i proprietari e ai loro cani purché siano socievoli e ben due aree piscina, all’interno delle quali ci si potrà divertire in acqua con l’amico a 4 zampe.

Teresa Fabiola Calabria

Commenti