Palermo, Isoke Aikpitanyl cittadina onoraria: lotta contro mafia nigeriana

PALERMO – Anche il Comune di Palermo aderisce insieme al Coordinamento Antitratta “Favour e Loveth” alla giornata giornata europea contro la tratta degli esseri umani, che dal 2007 si celebra il 18 ottobre.

Il sindaco Leoluca Orlando, insieme agli assessori alla Partecipazione, Scuola e Attività Sociali, Giusto Catania, Barbara Evola e Agnese Ciulla, nell’ambito del programma “Palermo non Tratta”, stamani a Palazzo delle Aquile, conferirà la cittadinanza onoraria a Isoke Aikpitanyl, giovane ragazza nigeriana arrivata nel 2000 in Italia con il sogno di trovare un lavoro, ma poi resa schiava dalla mafia nigeriana e italiana e costretta a prostituirsi.

Dopo essere riuscita a liberarsi dall’oppressione, Isoke Aikpitanyl, ha scelto di aiutare le altre decine di migliaia di ragazze nigeriane schiavizzate in Italia avviando il progetto “La ragazza di Benin City”, trasformato poi in una associazione nel contrasto e la prevenzione vittime della tratta.

Il Comune di Palermo ha anche deciso di avviare una campagna di sensibilizzazione e sempre da domani, per due settimane, su cinquanta autobus dell’Amat verranno affissi dei manifesti di “Palermo non Tratta”.

Commenti