Padre e figlio uccisi a Palermo, si costituisce il presunto assassino: è un 27enne - Newsicilia

Padre e figlio uccisi a Palermo, si costituisce il presunto assassino: è un 27enne

Padre e figlio uccisi a Palermo, si costituisce il presunto assassino: è un 27enne

PALERMO – Si sarebbe consegnato alle forze dell’ordine il presunto autore dell’assassinio di Antonino Lupo, 53 anni e il figlio Giacomo di appena 19 anni, avvenuto ieri nel quartiere Zen del capoluogo siciliano.

Il responsabile sarebbe Giovanni Colombo, 27 anni, con diversi precedenti penali.



Il giovane, che si sarebbe presentato dai carabinieri in compagnia di un avvocato, sarebbe uno dei soggetti coinvolti nel processo per la morte del giovane medico palermitano Aldo Naro, ucciso nel 2015 durante una festa in discoteca.

Colombo ha già ricevuto una condanna in merito nel febbraio 2019. Secondo la ricostruzione, il delitto compiuto ieri sarebbe legato a una lite avvenuta tra Giacomo Lupo, campione di pugilato che il giorno prima aveva festeggiato il diciannovesimo compleanno, e lo stesso autore della sparatoria.


Immagine di repertorio

Per rimanere sempre aggiornato scarica la nostra app.