Operazione “New Connection”, i NOMI dei 19 arrestati finiti in manette

Operazione “New Connection”, i NOMI dei 19 arrestati finiti in manette

PALERMO – Sono 19 gli arrestati nel corso dell’operazione di polizia, denominata “New Connection“, che ha visto protagonista il mandamento mafioso di Passo di Rigano (PA).

Gli agenti hanno arrestato i vertici del clan, il quale aveva forti legami con la criminalità organizzata degli Stati Uniti. L’operazione infatti, è stata effettuata con la collaborazione del Federal Bureau of Investigation (FBI) di New York.



Sono scattate le manette per: Tommaso Inzerillo, Thomas Gambino, Giovanni Buscemi, Francesco Inzerillo, Salvatore Gambino, Gaetano Sansone, Giuseppe Sansone, Alessandro Mannino, Calogero Zito, Rosario Gambino, Francesco Di Filippo, Giuseppe Spatola, Antonino Fanara, Gabriele Militello, Antonio Di Maggio, Santo Cipriano, Giuseppe Lo Cascio, Antonino Lo Presti.

Intanto, sono arrivati pure gli elogi alle forze dell’ordine da parte del Sindaco di Palermo, Leoluca Orlando: “Gli arresti operati questa notte tra Palermo e New York in un’importante operazione congiunta degli investigatori e delle forze dell’ordine italiane e statunitensi segnalano come Cosa Nostra stia tentando un improbabile ritorno al passato, avendo perso in modo inarrestabile il proprio appeal e il proprio consenso sociale“.


Grazie all’incessante lavoro investigativo condotto da magistrati e polizia, – ha proseguito il primo cittadino palermitano – oggi i boss non hanno più spazi e tempi per riorganizzarsi e, pur mantenendo sempre una presenza militarmente ed economicamente pericolosa nel territorio, la loro organizzazione criminale esce sempre più indebolita. A pochi giorni dall’anniversario della strage di via D’Amelio, è ancor più motivo di gratitudine per il lavoro che la magistratura palermitana e le forze di polizia conducono con grande impegno e sacrificio.