Operazione “Fake Credits”: NOMI e FOTO degli indagati

Operazione “Fake Credits”: NOMI e FOTO degli indagati

CATANIA – Questa mattina i finanzieri del comando provinciale della Guardia di Finanza di Catania, in collaborazione con i comandi provinciali di Milano, Roma, Viterbo e Latina, su delega della Procura distrettuale etnea, hanno eseguito un’ordinanza di misure cautelari nei confronti di 30 persone (3 ristrette in carcere, 21 ai domiciliari e 6 raggiunte dalla misura interdittiva del divieto di esercitare l’attività imprenditoriale per un anno) nell’ambito dell’operazione “Fake Credits“.

I soggetti destinatari delle misure cautelari sono indagate, a vario titolo, per associazione a delinquere finalizzata alla commissione continuata di reati tributari e, in particolare, di indebite compensazioni aggravate dalla partecipazione di professionisti.


Gli uomini delle Fiamme Gialle, contestualmente hanno eseguito il sequestro preventivo 11 società commerciali, aziende utilizzate dagli indagati unicamente per perpetrare i reati tributari in contestazione. Al contempo, è stata eseguito il sequestro preventivo (anche per equivalente) finalizzato alla confisca di 9,5 milioni di euro.

La complessa investigazione, da febbraio del 2019 ad aprile di quest’anno, ha tracciato la commercializzazione di oltre 25 milioni di euro di crediti fittizi di cui oltre 9,5 milioni utilizzati per indebite compensazioni.


L’indagine avrebbe consentito di interrompere uno schema delinquenziale attuale e ripetuto di evasione d’imposte orchestrato da figure professionali qualificate, imprenditori prestanome compiacenti e imprese pronte ad accaparrarsi benefici fiscali non spettanti.

I professionisti coinvolti:

Gli imprenditori beneficiari:

Gli imprenditori fornitori: