Operazione "Double track": FOTO e VIDEO del traffico di stupefacenti tra Catania, Palermo e Calabria - Newsicilia

Operazione “Double track”: FOTO e VIDEO del traffico di stupefacenti tra Catania, Palermo e Calabria

Operazione “Double track”: FOTO e VIDEO del traffico di stupefacenti tra Catania, Palermo e Calabria

CATANIA – All’alba di oggi, su Delega della Procura Distrettuale della Repubblica di Catania, la Polizia di Stato (Squadra Mobile di Catania, con le collaborazioni delle Squadre Mobili di Palermo, Messina e Cosenza), ha dato esecuzione ad ordinanza di applicazione di misure cautelari, emesse in data 23 settembre 2017 dal G.I.P. del Tribunale di Catania, nei confronti di 25 soggetti.

Dai dettagli emersi durante la conferenza stampa indetta stamani, gli indagati avrebbero sottratto un cane come ritorsione nei confronti di Cacciola che non aveva restituito una somma di danaro per una partita di stupefacente. Nel prosieguo delle indagini, è emerso un ulteriore canale di approvvigionamento di stupefacenti sull’asse Calabria-Catania, con stupefacente fatto giungere anche dall’estero.



I servizi di intercettazione condotti dagli Agenti dell’Antidroga hanno rilevato consolidati collegamenti del gruppo catanese con altri soggetti calabresi dediti al narcotraffico (cocaina e hashish) tra cui spiccavano il reggino Giosafatte Giuseppe Elia, inteso “Pinu Elia” ed i cosentini Marco Perna, Daniele Mirco Pucci e Pasquale Francavilla.


In particolare, nel corso delle indagini, è emerso che Giosafatte Giuseppe Elia riforniva di stupefacenti Consolato Salvatore Coppola, il quale, per l’approvvigionamento ed il successivo trasporto in terra siciliana, si è avvalso di Francesco Pellegriti, autista di mezzi pesanti.
Nel corso dell’attività di indagine, a riscontro dell’illecito traffico, sono stati effettuati arresti e sequestri di stupefacenti, di cui si riportano i più significativi:

• In data 20 marzo 2015, personale della Sezione Antidroga ha tratto in arresto Concetto Vitale, 45 anni, in quanto ritenuto responsabile del reato di trasporto di sostanza stupefacente del tipo cocaina. Ad esito di mirato servizio di osservazione svolto in questo centro, personale dipendente ha individuato Concetto Vitale il quale viaggiava a bordo di autovettura Renault Modus. Alla vista del personale, il 45enne, lancia una borsa, prontamente recuperata dal personale operante, con all’interno 3 panetti contenenti sostanza stupefacente del tipo cocaina per un peso complessivo di 3,5 kg. circa, commissionata ai calabresi da Consolato Salvatore Coppola.

• In data 12 aprile 2015, personale della Sezione Antidroga ha tratto in arresto Luigi Scuderi, 29 anni, in quanto ritenuto responsabile di trasporto di sostanza stupefacente del tipo hashish. L’arrestato, bloccato a bordo di autovettura Fiat Punto è stato condotto presso gli uffici della Squadra Mobile ove, a seguito di perquisizione, all’interno della vettura sono stati rinvenuti 28 panetti da 1 kg. circa cadauno di hashish per un peso complessivo di 28,400 kg. circa.

• In data 23 maggio 2015, la Squadra Mobile di Siracusa, su indicazioni di personale della Sezione Antidroga, traeva in arresto Francesco Troina, 46 anni, per il reato di trasporto e detenzione di sostanza stupefacente del tipo cocaina. Ad esito di perquisizione eseguita sul veicolo condotto dal 46enne è stato rinvenuto un panetto di cocaina per un peso complessivo di 1 kg. circa.

• In data 6 giugno 2015, la Squadra Mobile di Torino, su indicazioni di personale della Sezione Antidroga, traeva in arresto Mohamed Lamine Zarouli, marocchino di 32 anni, Giuseppe Chiappetta, 34 anni, Marcello Ritacco, 44 anni e Fabio Ritacco, 40 anni, in quanto ritenuti responsabili di detenzione ai fini di spaccio di sostanza stupefacente del tipo hashish. Gli arrestati, ad esito di perquisizione, sono stati trovati in possesso di sostanza stupefacente del tipo hashish per un peso complessivo di 11 kg. circa.

• In data 27 giugno 2015, la Procura Distrettuale della Repubblica di Catania ha emesso un decreto motivato di ritardato arresto e sequestro a carico di Antonino Ivano Santangelo a seguito del rinvenimento e sequestro, operato dagli agenti della Sezione Antidroga in questa via Zaccà – occultati in un canneto – di alcuni borsoni contenenti sostanza stupefacente del tipo marijuana per un peso complessivo di 48 kg. circa.