Omicidio Anna Maria Scavo, l'ex marito confessa: "L'ho uccisa, ma non volevo" - Newsicilia

Omicidio Anna Maria Scavo, l’ex marito confessa: “L’ho uccisa, ma non volevo”

Omicidio Anna Maria Scavo, l’ex marito confessa: “L’ho uccisa, ma non volevo”

CARINI – Marco Ricci, 41enne, ha confessato l’omicidio della ex moglie, Anna Maria Scavo, la commessa 36enne assassinata all’interno del negozio di calzature dove lavorava a Carini (PA).

La donna è deceduta a causa delle ferite riportate alla gola e inferte con un tagliabalsa dopo la violenta lite con l’ex marito. In quella occasione è stato ferito anche il figlio 14enne dei due. Secondo le versioni fornite sia da Ricci che dal ragazzo, sarebbero arrivati sabato pomeriggio nel negozio quando quest’ultimo era chiuso. In un primo momento sarebbe entrato solo il 14enne che avrebbe iniziato a litigare con la madre. Quest’ultima si sarebbe scagliata contro il figlio armata di taglierino. Sentendo le grida del figlio, sarebbe quindi intervenuto il 41enne che, una volta disarmata la ex compagna, l’avrebbe colpita alla gola.



Nelle sue parole, tuttavia, l’uccisione della donna non sarebbe stata frutto di un gesto intenzionale ma solo di difesa per se stesso e per il 14enne. Dopo essersi reso conto della gravità delle ferite della ex, avrebbe richiesto l’intervento immediato di una ambulanza. Successivamente si è barricato dentro il negozio.

Fino a questo momento l’uomo era stato ricoverato in ospedale per le ferite da taglio riportate. Adesso è stato iscritto nel registro degli indagati per omicidio. Nel frattempo si attendono i risultati dell’autopsia effettuata sul corpo di Anna Maria.


Per rimanere sempre aggiornato scarica la nostra app.