Omicidio a Perugia, prima spara poi avverte la polizia: è siciliano l'assassino - Newsicilia

Omicidio a Perugia, prima spara poi avverte la polizia: è siciliano l’assassino

Omicidio a Perugia, prima spara poi avverte la polizia: è siciliano l’assassino

PALERMO – La polizia ha arrestato Antonio Catalano, 59 anni, di Palermo, ma residente a Perugia. L’uomo sarebbe accusato di aver ucciso due giorni fa Mirco Paggi, perugino di 43 anni.

Catalano avrebbe sparato a Paggi con un fucile da caccia. Al palermitano sarebbero bastati due colpi per uccidere il 43enne perugino. L’omicidio sarebbe avvenuto all’interno del quartiere Ponte d’Oddi della città umbra, in via Giuseppe Porta. Il 59enne avrebbe sparato dalla finestra del primo piano di una palazzina.



Alla base del crimine ci sarebbero i continui dissidi fra Paggi e Catalano, con quest’ultimo che avrebbe deciso di porre fine all’ennesima discussione nel modo più estremo. Al 59enne sarebbero stati contestati anche i reati di possesso illegale di arma e l’alterazione della stessa (aveva le canne mozzate).

La polizia sarebbe stata avvertita dallo stesso Catalano che avrebbe atteso in strada gli agenti con il fucile ancora in mano.


Immagine di repertorio