“Non vedo l’ora di andare in vacanza” e gli rubano l’orologio all’aeroporto di Catania: 63enne indagata

“Non vedo l’ora di andare in vacanza” e gli rubano l’orologio all’aeroporto di Catania: 63enne indagata

CATANIA – Anche se il periodo delle vacanze è ormai terminato, c’è ancora chi non vede l’ora di mettersi in viaggio. Ma il passeggero diretto a Roma, che all’aeroporto di Catania lo scorso 18 settembre aveva fatto la fila per i controlli di sicurezza, l’ora non l’avrebbe vista mai più.

Il suo orologio, infatti, appena riposto nella vaschetta per le indagini a raggi x, era letteralmente sparito. L’immediata denuncia della vittima agli agenti della Polizia di Stato in servizio nella sede aeroportuale ha, invece, messo gli investigatori sulle tracce del responsabile.



Una donna, che stava per imbarcarsi alla volta di Genova, è stata inquadrata dalle telecamere di videosorveglianza proprio nell’atto di impadronirsi dell’oggetto.

In un lampo, i poliziotti hanno raggiunto la “manolesta”, che era ancora presente nella sala imbarchi, e l’hanno messa dinanzi all’evidenza dei fatti, inducendola a riconsegnare l’orologio.


La vicenda ha così avuto un esito positivo per il padrone dell’orologio, che se l’è visto restituire in poco tempo, un po’ meno per la 63enne gelese autrice dell’illecito gesto, che è stata indagata in stato di libertà per furto aggravato. E ha perso l’aereo.

Immagine di repertorio