NewSicilia.it in festa: premiati i vincitori del concorso “Diventa Giornalista” – FOTO e IMMAGINI a 360°

NewSicilia.it in festa: premiati i vincitori del concorso “Diventa Giornalista” – FOTO e IMMAGINI a 360°

CATANIA – Si è concluso anche per quest’anno il concorso “Diventa Giornalista” targato NewSicilia.it che, per il quarto anno consecutivo, ha visto “realizzare” il sogno di dieci aspiranti cronisti.

Un mestiere, quello del giornalista, carico di passione ma anche di sacrifici continui.



Ultimo atto, dunque, la premiazione dei vincitori.

Numerosi gli studenti che, nel corso dello scorso anno scolastico, hanno deciso di partecipare all’iniziativa ma che oggi, lunedì 28 ottobre, ha visto raggiungere il traguardo soltanto a dieci di loro. Sono proprio questi ultimi coloro che si sono contraddistinti per bravura e impegno e che sia il web sia la nostra testata hanno voluto premiare durante una serata organizzata nell’aula magna dell’IPSSEOA “Karol Wojtyla” di Catania, plesso dell’Istituto “Leonardo Da Vinci”.


Nello specifico si tratta, come detto, di 10 vincitori: 5 scelti dalla nostra redazione e 5 scelti dal web attraverso la votazione diretta dei nostri lettori.

A fare gli onori di casa è stata il Dirigente Scolastico del “Karol Wojtyla” di Catania, Daniela Di Piazza, che ha rivolto il saluto ai presenti, sottolineando l’importanza del concorso giornalistico. Subito dopo la parola è passata al direttore della nostra testata giornalistica, Sergio Regalbuto, che ha illustrato i risultati ottenuti in questi 5 anni di vita del nostro quotidiano online ed ha anticipato il regolamento della quinta edizione del Concorso “Diventa Giornalista” che, anche in questo anno scolastico 2019/2020, darà nuove opportunità a tutti gli studenti della scuola secondaria di secondo grado della provincia di Catania.

La manifestazione è stata impreziosita dagli eccellenti interventi di tre ospiti d’eccezione: il Presidente della Regione Siciliana, Nello Musumeci, l’Assessore regionale all’Istruzione, Roberto Lagalla, e il Provveditore agli Studi di Catania, Emilio Grasso.

Emilio Grasso ha parlato di “appuntamento usuale e importante per i ragazzi e per la scuola, con studenti interessati alla professione di giornalista. Una grande responsabilità quella del cronista, con un grande impatto sull’opinione pubblica e nelle scelte personali”. 

Accorato l’intervento dell’assessore Lagalla: “Ho apprezzato il ruolo educativo importante e significativo del concorso in relazione a due fatti fondamentali: un coinvolgimento diffuso, ampio della comunità scolastica, rivolto a plurimi soggetti del sistema educativo e per aver messo i ragazzi attorno a un problema per approfondirlo e sviluppare intorno a esso un pensiero. Abbiamo bisogno di recuperare la dimensione profonda e il respiro del pensiero. Abbiamo un deterioramento della cultura che si concretizza attraverso un uso smodato e passivo dei social da determinare una soppressione del pensiero. Il Presidente Musumeci ha posto il tema dell’istruzione tra i pilastri essenziali di questo governo”.

Il governatore siciliano Nello Musumeci si è rivolto direttamente agli studenti che hanno partecipato al concorso: “Cari ragazzi da giovane volevo fare il giornalista. Da 43 anni sono iscritto all’Ordine dei giornalisti. Sono venuto per guardare in faccia i ragazzi che 15 anni sono rimasti contaminati dall’emozione di voler essere giornalisti. L’emozione di fare IL giornalista è assai diffusa perché questo mestiere è ‘per poveri’, chi lo sceglie deve affrontare con fantasia la ricerca del pane quotidiano è un mestiere che coinvolge, affascina, suscita sentimento. Il problema è capire come possiamo coniugare il fascino del giornalismo con la presenza nel contesto scolastico. Il giornalismo non è solo un obiettivo futuro per chi ci riesce e vuol farlo. Nei banchi scolastici il giornalismo è anche un invito alla riflessione, uno stimolo alla capacità di critica, di osservazione. L’iniziativa di NewSicilia merita il nostro sostegno e la nostra attenzione. Voglio salutare con compiacimento questa iniziativa, non molto diffusa in Sicilia, merita nei programmi didattici attenzione. Auguro ai ragazzi buona fortuna perché una volta fuori dalle scuole superiori non ci sarà più un paracadute. Dovrete contare su voi stessi, dovrete essere forti e tenaci anche quando cadrete, per trovare la forza per rialzarvi”.

Massiccia la partecipazione dei vari Istituti scolastici di tutta la provincia etnea che sono stati rappresentati dai dirigenti scolastici, dai docenti e da una delegazione degli alunni.

Ovviamente, non poteva mancare l’intera famiglia di NewSicilia.it con la redazione giornalistica, il settore commerciale coordinato, per il ramo scuola, da Nino Strano ed il settore tecnico capitanato da Giovanni Di Mauro e Giovanni Maugeri.

Di seguito l’elenco degli studenti premiati nelle due distinte categorie:

Classifica redatta dai giornalisti

Natalia Cintorino dell’I.I.S. “Michele Amari” di Giarre della Classe V Sez. C con “L’Amari e la sua Notte Nazionale”; Ester D’Arrigo dell’I.I.S.S. “Carlo Gemmellaro” di Catania della Classe V Sez. B con “Riscaldamento globale: una realtà preoccupante”; Martina De Gregorio del Liceo Classico “Spedalieri” di Catania della Classe III Sez. G con “Culture of shame, cultura della vergogna: società omerica o contemporanea?”; Giulia Di Stefano del Liceo Scientifico “Ettore Majorana” di San Giovanni La Punta della Classe IV Sez. B con “Perché arrossiamo?”; Agnese Toscano del Liceo “Turrisi Colonna” di Catania della Classe IV Sez. B con “15 marzo, lo sciopero di Greta per il pianeta arriva anche a Catania”.

Classica Web

Beatrice Boninelli del Liceo Scientifico “Enrico Fermi” di Paternò della Classe III Sez. C con “Siciliano: dialetto o lingua?”; Angelo Ferrigno del Liceo “Turrisi Colonna” di Catania della Classe V Sez. C con “Vincere e vinceremo”; Giulia Fichera del Liceo Classico “Michele Amari” di Giarre della Classe IV Sez. B con “GP Abu Dhabi: Lewis Hamilton sul gradino più alto del podio”; Giuseppe Alessandro Maria Finocchiaro del Liceo Classico “Nicola Spedalieri” di Catania della Classe IV Sez. B con “Voi siete i coraggiosi, i nuovi eroi della storia!”; Matteo Guarnieri dell’I.T.I.S. “Enrico Fermi – R. Guttuso” di Giarre della Classe V Sez. A con “Un’esperienza straordinaria: il mio anno in Serbia”.

La serata si è conclusa con un ricco cocktail, allestito egregiamente dagli studenti dell’Istituto alberghiero “Karol Wojtyla” di Catania.

Ecco, a seguire, i momenti più significativi della premiazione odierna.