Netturbino ucciso da un fulmine, sbalzato per diversi metri e con segni di bruciature: la vittima è Francesco Battaglia

Netturbino ucciso da un fulmine, sbalzato per diversi metri e con segni di bruciature: la vittima è Francesco Battaglia

POLIZZI GENEROSA – L’inizio del turno di lavoro e la tragedia. È un 38enne l’uomo rimasto vittima, ieri pomeriggio, di un fulmine caduto sulla cittadina di Polizzi Generosa, in provincia di Palermo. Si tratta di Francesco Battaglia, operatore ecologico di una ditta affiliata al comune.

Al momento della tragedia, il netturbino si trovava all’interno dell’isola ecologica. Era già a bordo del camion, nella parte posteriore, pronto per cominciare il servizio di raccolta. Il maltempo, però, non è stato clemente: Francesco Battaglia, dopo essere stato letteralmente trafitto dal fulmine, è stato sbalzato via per diversi metri.



Evidenti, al ritrovamento del corpo, i segni delle bruciature. La notizia è stata ufficialmente diffusa dal sindaco di Polizzi Generosa, Giuseppe Lo Verde, che ha anche invitato i cittadini a non uscire di casa viste le avverse condizioni meteorologiche.

All’arrivo sei soccorritori, il 38enne era già morto. I sanitari del 118, allertati dai colleghi della vittima, infatti, non hanno potuto far altro che costatarne il decesso. Sulla vicenda, intanto, indagano le forze dell’ordine.