Loading...

Neonato in pericolo di vita a Taormina: trasferito d’urgenza con volo militare per grave patologia cardio-respiratoria

Neonato in pericolo di vita a Taormina: trasferito d’urgenza con volo militare per grave patologia cardio-respiratoria

TAORMINA – Grazie alla stretta collaborazione tra le unità operative di Terapia Intensiva Neonatale dell’ospedale di Patti (Messina) e del Centro Cardiologico Pediatrico Mediterraneo di Taormina insieme alla disponibilità dell’Aeronautica Militare e del 118, ha consentito il trasferimento extraregionale di un piccolo nato pretermine e affetto da grave patologia cardio-respiratoria.

Dopo aver passato 3 mesi di degenza in unità Terapia Intensiva Neonatale, avendo verificato le condizione cliniche, è stato necessario trasferire il piccolo al nosocomio Bambin Gesù di Roma per un approccio chirurgico multidisciplinare necessario per poter sopravvivere.



Nel periodo di degenza è stato fondamentale  il lavoro di “equipe” svolto dal personale medico e infermieristico della unità di terapia intensiva neonatale e del Centro Cardiologico Pediatrico Mediterraneo (CCPM).

La collaborazione tra i due centri appare ormai consolidata e solo negli ultimi due mesi il personale del CCPM ha effettuato con successo, nell’ospedale di Patti, 2 chiusure chirurgiche del dotto di Botallo in prematuri estremi con peso inferiore ai 700 grammi.


Le competenze professionali maturate nell’utilizzo di tecnologie all’avanguardia rappresentano una garanzia nel percorso di salute che coinvolge la coppia madre-neonato.

Immagine di repertorio