Nascono con complicanze cardiache e cerebrali: medici salvano tre neonati

Nascono con complicanze cardiache e cerebrali: medici salvano tre neonati

RAGUSA – Tre casi che fanno ben sperare, quelli a cui si è assistito nell’ospedale “Giovanni Paolo II” di Ragusa.

Nello specifico, un neonato prematuro ha riportato una rara complicazione cardiaca, meglio conosciuta come flutter atriale. Una irregolarità che si è risolta, prima col tentativo di una terapia farmacologica, e poi con una cardioversione elettrica a bassa energia in sedazione profonda. Un’azione che ha visto in tempi brevi le conseguenze benefiche, riscontrate sul nascituro, con un ritorno alla normalità della frequenza cardiaca.


Un altro neonato invece pesava 870 grammi per via della nascita prematura, andando così incontro a una emorragia cerebrale. In tali condizioni si è reso necessario l’intervento immediato, attraverso l’introduzione di un catetere ventricolare, che ha favorito il miglioramento dello stato di salute.

Infine, il terzo episodio ha riguardato una nascita avvenuta soltanto dopo 23 settimane di gravidanza. Il bambino, infatti, ha riportato un peso di appena 470 grammi che, anche in questo caso, è la conseguenza di un’estrema prematurità. In considerazione di ciò, il piccolo è stato trasportato al Policlinico di Catania per subire un intervento di retinopatia.


Successivamente il paziente è tornato all’ospedale di Ragusa, da dove è stato dimesso in seguito.

Immagine di repertorio