Nascondevano 146 chili di marijuana: avrebbero fruttato 1 mln di euro. FOTO e VIDEO

Nascondevano 146 chili di marijuana: avrebbero fruttato 1 mln di euro. FOTO e VIDEO

CATANIA – La Polizia di Stato ha arrestato Christopher Michele Cuffari (a sinistra nella foto), 26enne pregiudicato, e Davide Schillace (a destra), 58enne, responsabili di detenzione ai fini di spaccio di marijuana.

Il personale della squadra mobile, la sera dello scorso 10 gennaio, a Picanello, ha notato Christopher Michele Cuffari, conosciuto per i precedenti penali in materia di stupefacenti, viaggiare, a bordo del proprio motorino, nelle vicinanze di un istituto scolastico. Cuffari, dopo essersi soffermato a dialogare con uomo sopraggiunto a bordo di auto, è entrato con quest’ultimo all’interno di un palazzo.




 

Trascorsi pochi muniti, il giovane si è allontanato dal plesso a bordo del motorino con al seguito una busta in plastica della spesa.

Gli uomini della mobile, a quel punto, hanno deciso di controllarlo ma, alla vista dell’auto degli agenti, ha aumentato la velocità cercando di defilarsi. Alla fine Cuffari è stato costretto a fermarsi, facendo cadere la busta della spesa: gli agenti al suo interno, hanno trovato due confezioni in plastica di colore scuro dove era contenuta della marijuana dal peso complessivo di 2 chili.

L’autista dell’auto, che nel frattempo era rimasto nel cortile interno all’istituto scolastico, assistendo alle fasi del controllo, si è avvicinato agli agenti chiedendo se avessero bisogno di aiuto e indicando Christofer Cuffari come un estraneo che si era introdotto senza permesso all’interno della struttura e che, per tale motivo, era stato invitato a uscire.

 

Le affermazioni fatte dall’uomo, Davide Schillaci, erano false, avendo il personale della Mobile potuto notare la scena. Pertanto, con l’aiuto di altro personale della squadra mobile e dell’U.P.G.S.P., hanno effettuato una perquisizione all’interno di un vano adibito a deposito.

L’atto di polizia giudiziaria ha permesso di ritrovare all’interno di un contenitore in plastica, 3 involucri in cellophane contenenti marijuana dal peso complessivo di 3 chili circa. Le reazioni di Davide Schillace, tuttavia, hanno fatto pensare agli agenti che nei luoghi, dove erano accatastate masserizie varie, vi fosse altra sostanza nascosta.

Infatti, in una sorta di bunker ricavato nelle fondamenta della costruzione, il cui ingresso era abilmente nascosto da una porta in metallo ad apertura scorrevole, sono stati ritrovati 10 sacchi in plastica e 2 borsoni contenenti 125 chili di marijuana oltre ad altre 13 confezioni dal peso complessivo di 16 chili nascosti all’interno di un frigorifero in disuso posto sempre nello stesso vano segreto.

La droga sequestrata dal valore commerciale di 150 mila euro, immessa nel mercato, avrebbe fruttato un illecito guadagno pari a circa un milione di euro. Espletate le formalità di rito, i due sono stati rinchiusi nel carcere di Catania piazza Lanza a disposizione dell’autorità giudiziaria.