Nasconde marijuana nelle parti intime e a casa: un 27enne finisce agli arresti domiciliari

Nasconde marijuana nelle parti intime e a casa: un 27enne finisce agli arresti domiciliari

MESSINA – Ieri pomeriggio, i carabinieri del Nucleo Radiomobile di Messina hanno arrestato, in flagranza di reato P.S., 27enne messinese, ritenuto responsabile del reato di detenzione ai fini di spaccio di sostanze stupefacenti.


Nel corso di un servizio di controllo del territorio, finalizzato al contrasto dello spaccio di sostanze stupefacenti, durante un posto di controllo effettuato sul viale Giostra, i militari hanno fermato un auto guidata dal 27enne.


I carabinieri, insospettiti dall’atteggiamento nervoso del giovane, hanno effettuato una perquisizione personale e veicolare, che ha consentito di trovare addosso al conducente due confezioni in cellophane per complessivi 70 grammi circa di marijuana che lo stesso aveva nascosto nelle parti intime.


La perquisizione, pertanto, è stata estesa anche all’abitazione del 27enne dove sono stati scoperti due ulteriori involucri in cellophane contenenti 33 grammi circa di marijuana, nascosti nell’armadio della camera da letto, un bilancino di precisione e una somma di denaro in contanti, ritenuta provento dell’attività di spaccio.



La sostanza stupefacente, il bilancino di precisione e il denaro sono stati sequestrati e il giovane è stato arrestato, in quanto ritenuto responsabile del reato di detenzione ai fini di spaccio di sostanze stupefacenti.

Al termine delle formalità di rito, su disposizione del sostituto procuratore della Procura della Repubblica di Messina, l’arrestato è stato sottoposto agli arresti domiciliari nella propria abitazione in attesa dell’udienza di convalida.

Questa mattina il malvivente è comparso davanti al giudice del Tribunale di Messina che, dopo aver convalidato l’arresto operato dai carabinieri, ha disposto per il giovane l’obbligo di dimora.

Immagine di repertorio