Naomi Campbell condannata dal Tribunale di Barcellona Pozzo di Gotto

Naomi Campbell condannata dal Tribunale di Barcellona Pozzo di Gotto

BARCELLONA POZZO DI GOTTO – Naomi Campbell, top model nota per la sua bellezza ed il suo carattere aggressivo, è stata condannata dal Tribunale di Barcellona Pozzo di Gotto (Me) a sei mesi di reclusione con pena sospesa: la sentenza è stata emessa a seguito della denuncia di un fotografo, aggredito dalla “Venere nera” ormai 6 anni fa.

Era il 5 agosto del 2009 quando la bellissima modella, in compagnia dell’allora fidanzato Vladimir Doronin, ha scelto di far attraccare il suo yacht nel piccolo porto di Marina Corta, Lipari. Gaetano Di Giovanni, reporter del luogo, non si lasciò sfuggire la ghiotta occasione: subito infatti scattò delle foto a Naomi Campbell che si intratteneva passeggiando per le caratteristiche viuzze di Lipari. La modella però non era in vena di attenzioni e, accortasi dell’obiettivo del reporter, ha preso a colpi di borsetta il malcapitato giornalista. Sul posto, per fortuna del paparazzo, era presente anche un collega che non ha perso occasione per filmare la “Venere nera” in preda ad uno dei suoi proverbiali scatti d’ira.

La vittima di Naomi Campbell dovette recarsi subito in ospedale per delle ferite all’occhio guaribili in pochi giorni. Benché, grazie agli accordi tra i legali, Gaetano di Giovanni avesse ritirato la denuncia, il processo è andato comunque avanti. 

Commenti