Muore per annegamento al Cannizzaro: Cesare Lazzari era Dirigente Scolastico di un Istituto Agrario

Muore per annegamento al Cannizzaro: Cesare Lazzari era Dirigente Scolastico di un Istituto Agrario

CATANIA – Si è spento all’ospedale Cannizzaro di Catania, Cesare Lazzari, il 59enne morto per annegamento nelle scorse ore dopo essere stato trasportato in codice rosso e in elisoccorso nel nosocomio catanese a seguito di quanto accaduto sulla spiaggia di Sampieri, a Modica (RG).

L’uomo, preside dell’ITAS di Lucca, di dove era originario, si trovava in vacanza con la moglie e i tre figli ancora in tenera età, nel Ragusano, quando sarebbe stato trascinato al largo – mentre si trovava su un materassino – dalla corrente e dal mare mosso. L’uomo non sarebbe più riuscito a tornare a riva e sarebbe annegato. Nonostante i soccorsi e il trasferimento in ospedale, non ce l’ha fatta.



Sui social la notizia si è subito diffusa e diversi sono i post su Facebook che lo ricordano. Primo fra tutti il messaggio scritto dall’Istituto dove era preside: “Stamani siamo venuti a conoscenza della scomparsa del nostro Dirigente Scolastico Prof. Cesare Lazzari. Persona sensibile, disponibile, leale e capace. Per me anche un grande amico. Voglio ricordarlo sorridente come nella foto scattata lo scorso 18 luglio al MIUR. Buon viaggio Cesare”.

E ancora il Coordinamento Nazionale Docenti della Disciplina Diritti Umani: “Profondamente addolorati partecipiamo al grave lutto che ha colpito la scuola di Lucca per la prematura scomparsa del preside dell’Itc Carrara-Nottolini-Budsraghi Cesare Lazzari. Porgiamo le più sentite condoglianze alla famiglia Lazzari”.


Anche Luca scrive della triste vicenda: “È tragicamente scomparso il preside Cesare Lazzari. Sono profondamente addolorato per questo; in questi anni da presidente della Provincia ho collaborato spesso con lui, viste anche le soluzioni adottate per il Civitali-Paladini. Una persona sempre pronta a dare una mano per fare ciò che è meglio per tutti. Un abbraccio forte forte alla famiglia e a tutte le persone che gli voglio bene”.