Muore al sesto mese di gravidanza, rabbia e tristezza per Rosalia Nuara e il figlioletto. "Che vita crudele" - Newsicilia

Muore al sesto mese di gravidanza, rabbia e tristezza per Rosalia Nuara e il figlioletto. “Che vita crudele”

Muore al sesto mese di gravidanza, rabbia e tristezza per Rosalia Nuara e il figlioletto. “Che vita crudele”

PALERMO – “Che tragedia. Non dovrebbero mai succedere queste cose. Che vita crudele”. È questo uno dei tantissimi messaggi di cordoglio scritti su Facebook in memoria del bimbo di 6 mesi deceduto ieri pomeriggio a Palermo dopo un cesareo d’urgenza cui era stata sottoposta la madre.

Proprio lei, la 40enne Rosalia Nuara, era particolarmente seguita nella gravidanza poiché malata di diabete.


La donna è deceduta ieri mattina nella clinica Triolo Zancla di Palermo a causa di un arresto cardiaco.

Il piccolo, nato prematuramente, era apparso sin da subito grave tanto da essere portato d’urgenza all’ospedale Civico di Palermo. Qui però il suo piccolo cuoricino ha smesso di battere.

Leggere queste notizie spezza il cuore una gioia che si trasforma in tragedia condoglianze alla famiglia“, scrive Simona. “Mi piange il cuore queste cose non devono mai accadere“, commenta Veronica. “Che destino crudele, ora siete due angeli tra gli angeli. Che la terra vi sia lieve, buona vita celeste insieme. Piccolo angelo ora sei con la tua mamma“, scrive Paola.

Ma c’è anche tanta rabbia tra chi dice la sua, sostenendo che a 40 anni è pericoloso avere figli. Un dibattito sempre aperto che non potrà mai evitare di desiderare una maternità nonostante l’età non troppo indicata.

Immagine di repertorio