Morto mentre lottava per la libertà dei Curdi, la Sicilia dedica una targa al giovane Lorenzo Orsetti

Morto mentre lottava per la libertà dei Curdi, la Sicilia dedica una targa al giovane Lorenzo Orsetti

PALERMO – Lorenzo Orsetti, giovane fiorentino, è morto lo scorso marzo a Baghouz (Siria) a 33 anni per combattere in difesa dei ribelli curdi nel Rojava (Amministrazione autonoma della Siria del Nord-Est). Da ieri una targa a suo nome è apparsa anche in Sicilia, nello specifico al Foro Italico di Palermo. L’iniziativa è partita dalle associazioni Fare Ala e Bendicò.

La storia del ragazzo ha commosso l’Italia e il mondo intero: chef di professione ma molto interessato alla politica e ai conflitti internazionali, si era arruolato per cacciare i miliziani dell’Isis dalla regione, devastata da una guerra che va ormai avanti da diversi anni, ma è deceduto combattendo come volontario a fianco dell’Unità di Protezione Popolare curda.



La targa “offerta” dalla Sicilia al giovane connazionale riporta un messaggio molto importante, di rispetto per la vittima ma anche di speranza per un popolo, come quello curdo, che sembra non trovare pace: “Giardino Lorenzo Orsetti, ucciso mentre difendeva la libertà del popolo curdo in Rojava”.

Un gesto significativo e di supporto, soprattutto visti gli sviluppi drammatici dei rapporti con la Turchia e le numerosi stragi, anche di civili, registrate di recente.


Fonte immagine: Balarm.it