Morte Salvatore Nuccio, 28enne confessa: è accusato di omicidio stradale, l’impatto mentre correva a un matrimonio

Morte Salvatore Nuccio, 28enne confessa: è accusato di omicidio stradale, l’impatto mentre correva a un matrimonio

MARSALA – La Polizia Municipale di Marsala (in provincia di Trapani) ha risolto il caso dell’omicidio stradale avvenuto ieri a San Filippo e Giacomo, a Marsala.

A investire la famiglia Nuccio, che viaggiava a bordo di una Lancia Y, non è stata la 22enne che inizialmente aveva dichiarato di essere alla guida della Mercedes che ha colpito l’altra auto tagliandole la strada in curva, ma un 28enne (S. P. le sue iniziali), proprietario dell’auto coinvolta e fratello della 22enne.



Il giovane è stato convocato questa mattina in caserma e adesso è indagato per omicidio stradale con l’aggravante della fuga: nel sinistro ha perso infatti la vita il 42enne Salvatore Nuccio che viaggiava sulla Lancia Y insieme alla moglie e alle due figlie, rimaste ferite.

Mentre l’uomo è morto nella notte, la moglie è ancora ricoverata con fratture multiple mentre le bambine sono tuttora in prognosi riservata in due diversi ospedali di Palermo (al Cervello e al Civico) dove sono state trasportate ieri sera.


Il 28enne ha confessato, affermando che aveva lasciato un amico che doveva sposarsi in chiesa e che poi avrebbe causato l’incidente. Dopo l’impatto, spaventato e preso dal panico, è scappato e ha telefonato alla sorella che è giunta sul posto e ha finto di essere lei alla guida dell’auto.

Immagine di repertorio