Morte dell’anziana di Modica positiva al Coronavirus, Borrometi: “Le avevano augurato il decesso, vergogna”

Morte dell’anziana di Modica positiva al Coronavirus, Borrometi: “Le avevano augurato il decesso, vergogna”

MODICA – È deceduta senza la possibilità di ricevere un ultimo abbraccio dai familiari e un funerale Teresa Tirella, la donna rientrata nei giorni scorsi a Modica e risultata positiva al Coronavirus.

L’anziana 73enne, nelle ore successive al suo ritorno in Sicilia, aveva ricevuto insulti e minacce sui social per la sua scelta. Una vicenda messa in risalto dal giornalista Paolo Borrometi e rimarcata in queste ore su Facebook con parole che fanno decisamente riflettere.


In molti, nei giorni scorsi, le avevano augurato la morte con post sui social, sulle chat di WhatsApp, fomentati come se ci fosse una vera e propria caccia all’untore. Adesso non c’è più“, scrive il cronista.

Borrometi spiega di aver “sentito telefonicamente la figlia della signora Teresa” per conoscere le motivazioni del suo rientro in Sicilia. “Mi ha detto ‘non era in quarantena, se avessi saputo, mica l’avrei fatta rientrare, l’avrei fatta curare qui’. Avremo tempo per riflettere. Perché ciò che è accaduto sui social è stato francamente vergognoso“, continua il giornalista.



Nelle scorse ore, nel frattempo, sono giunte le parole di cordoglio da parte del sindaco di Modica, Ignazio Abbate.

Fonte foto: Facebook – Paolo Borrometi