Mini serra di droga in casa, scatta provvedimento della Polizia di Stato: in manette 32enne

Mini serra di droga in casa, scatta provvedimento della Polizia di Stato: in manette 32enne

CALTANISSETTA – I poliziotti della Squadra Mobile hanno arrestato Mirko Cancemi, nisseno trentaduenne, gravato da precedenti giudiziari, accusato di detenzione ai fini di spaccio di circa 700 grammi di marijuana.

Ieri mattina, nel corso di specifici servizi finalizzati alla prevenzione e repressione del traffico e spaccio di sostanze stupefacenti, i poliziotti dell’antidroga in contrada Prestianni, nel capoluogo nisseno, hanno proceduto al controllo di un mezzo condotto dall’uomo.



Gli agenti dall’interno dell’abitacolo hanno subito sentito provenire un forte odore di stupefacente. Cancemi, noto alle forze dell’ordine poiché già arrestato nel 2006 e nel 2011 per reati concernenti gli stupefacenti, ha riferito ai poliziotti di essersi appena fumato uno spinello e, per sviarli, ha riferito loro di abitare nel centro storico del capoluogo. Versione questa che non ha convinto i poliziotti i quali erano già a conoscenza di come lo stesso vivesse in una villetta vicina al luogo del controllo.

Di seguito alla perquisizione domiciliare eseguita all’interno della villetta, nel frangente individuata dagli agenti, con l’ausilio di unità cinofile antidroga della Questura di Palermo, i poliziotti hanno trovato e sequestrato dodici barattoli in vetro e in plastica contenenti diverse varietà di marijuana, semini, frammenti di hashish, trentasei dosi di polvere bianca del tipo ketamina, la somma in contanti di 390 euro e un bilancino di precisione.


Nel piano superiore dell’abitazione è stata trovata anche una serra indoor con tutto il materiale idoneo a coltivare e produrre marijuana e, sul terrazzo, una pianta di canapa indiana in perfetto stato vegetativo. L’arrestato è stato condotto in Questura e, su disposizione del Pubblico Ministero di turno alla Procura della Repubblica di Caltanissetta, dopo gli adempimenti di rito, rinchiuso nel carcere Malaspina a disposizione dell’autorità giudiziaria.