Migliaia di prodotti non sicuri pronti a "rovinare le feste": scatta il sequestro, titolari multati - Newsicilia

Migliaia di prodotti non sicuri pronti a “rovinare le feste”: scatta il sequestro, titolari multati

Migliaia di prodotti non sicuri pronti a “rovinare le feste”: scatta il sequestro, titolari multati

RAGUSA – Proseguono senza sosta i controlli dei finanzieri del Comando Provinciale di Ragusa, nell’ambito del potenziato dispositivo operativo a contrasto della commercializzazione di prodotti con marchi contraffatti e in materia di sicurezza prodotti per la tutela dei consumatori.

Con l’avvicinarsi delle festività natalizie, al termine di specifici interventi svolti dalle Fiamme Gialle iblee nei diversi punti vendita presenti sul territorio della provincia, i militari della Tenenza di Modica, a seguito di una preliminare attività info-investigativa, hanno individuato due distinti esercizi commerciali, ubicati in quella sede e gestiti entrambi da soggetti di nazionalità cinese, dove sono stati sequestrati oltre 180mila articoli ritenuti non sicuri.



I diversi prodotti, per un valore commerciale di circa 450mila euro, costituiti per lo più da materiale elettrico (tra cui luminarie, alberelli e presepi luminosi) privo del marchio “CE”, il quale attesta la rispondenza agli standard di sicurezza europei, erano pronti a entrare nelle case degli ignari acquirenti con il rischio di “rovinare la festa”, in quanto potenzialmente pericolosi perché confezionati con materiali di scarsa qualità.

Inoltre, sono stati sequestrati giocattoli privi anch’essi del marchio “CE” nonché contraffatti del noto brand per una categoria di bambini quale “LOL”, cosmetici e bigiotteria, mancanti delle caratteristiche informative minime per i consumatori.


In particolare, i giocattoli sequestrati, destinati ai più piccoli, sono risultati pericolosi in quanto non a norma riguardo al rischio di dispersione di frammenti o piccoli componenti che, qualora ingeriti, possono causare soffocamento.

Tutto il materiale ritrovato è stato sottoposto a sequestro, mentre i due titolari degli esercizi commerciali sono stati segnalati alla Camera di Commercio ai sensi del Codice del Consumo (D.Lgs. 206/2005) e ora rischiano sanzioni fino a 25mila euro.

Per uno di loro è scattata anche la denuncia penale alla Procura della Repubblica di Ragusa per frode in commercio e ricettazione (artt. 515 e 648 del C.P.).

Per evitare rischi è opportuno rivolgersi sempre a punti vendita e operatori commerciali affidabili, controllando le etichette dei prodotti acquistati che devono riportare con chiarezza le informazioni relative al produttore, nonché le istruzioni d’uso.

È necessario cercare i prodotti che riportano i marchi di qualità, anche se questi, a volte, vengono abilmente contraffatti: CE (approvazione europea), IMQ (indicazione di qualità del prodotto) e il marchio specifico Giocattoli Sicuri (attribuito dall’Istituto Italiano Sicurezza Giocattoli).

In questo quadro l’operazione portata a termine testimonia l’attenzione delle Fiamme Gialle iblee nel contrasto di questi fenomeni, grazie allo sviluppo di specifici servizi, finalizzati al controllo economico del territorio e al monitoraggio delle attività economiche che presentano profili di rischio, per la tutela dei consumatori e delle imprese che rispettano le regole del mercato.

Social Media Auto Publish Powered By : XYZScripts.com