Materassi, mobili e materiale infiammabile: degradalo nel IV municipio di Catania. Buceti: “Serve potenziare il territorio con telecamere”

Materassi, mobili e materiale infiammabile: degradalo nel IV municipio di Catania. Buceti: “Serve potenziare il territorio con telecamere”

CATANIA – Aumentano gli spazi nel territorio di Cibali-Trappeto Nord-San Nullo-San Giovanni Galermo, a Catania, circondati dai rifiuti e dal degrado perché vittime di teppisti e sporcaccioni.


Una situazione estremamente pericolosa che rischia di aggravarsi ulteriormente nella settimana di Ferragosto.


Mobili, vecchi materassi e molto altro ancora che si accumula a dismisura ai bordi delle strade e delle piazze. Materiale infiammabile con il rischio di roghi di vaste dimensioni e la formazioni di nubi nere estremamente nocive per la salute pubblica.


Il presidente del IV Municipio, Erio Buceti, denuncia una situazione che non ha precedenti e chiede un potenziamento dei controlli nelle zone particolarmente sensibili a Cibali, San Giovanni Galermo e San Nullo.



Molti luoghi sono stati ‘blindati’ ponendo dei massi di grosse dimensioni a loro difesa. Siti che, fino a pochi giorni fa, venivano trasformati in discariche abusive – afferma Buceti- il problema è che il nostro territorio è molto ampio e non si può pattugliarlo completamente. In passato l’installazione di telecamere, nei punti di accesso del nostro municipio, ha dato buoni risultati permettendo di cogliere sul fatto centinaia di sporcaccioni – prosegue il presidente del IV municipio – oggi questo ‘grande fratello’ va ulteriormente potenziato con l’installazione di nuove telecamere”.

Spazzatura che viene abbandonata in grosse quantità fino a formare enormi discariche abusive sono situazioni quotidiane che le famiglie del territorio non sono più disposte a tollerare. Già individuate le strade, le piazze e i terreni rurali da controllare.

Il presidente Buceti, intanto, lancia un appello ai residenti ed ai commercianti del IV municipio. “Per far si che il piano di sicurezza pubblico sia efficace e duraturo occorre anche la cittadinanza attiva. Non parlo di ronde ma di segnalare prontamente alle forze dell’ordine lo scarico illegale di rifiuti qualora questo stesse avvenendo davanti ai nostri occhi. Voltarsi dall’altra parte avrebbe il solo effetto di fare il gioco di questi ‘sporcaccioni’ e di danneggiare ulteriormente il nostro municipio”.