Siccità in Sicilia, la Coldiretti parla chiaro: inizio anno più caldo di sempre

Siccità in Sicilia, la Coldiretti parla chiaro: inizio anno più caldo di sempre

PALERMO – Le piogge in tutta la penisola, in questi primi mesi dell’anno, sono notevolmente al di sotto della media storica e lo confermano i dati emessi dalla Coldiretti, che attestano un ribasso del 29%.


Nel meridione e nella nostra isola, la diminuzione si attesta intorno al 45% e riguardo al cronico problema della siccità, che già la scorsa estate fece parlare molto di sé, con richieste di stato di calamità da parte delle istituzioni, le previsioni non sono certo rosee.


L’associazione dei consumatori precisa come lo scenario, con l’andazzo attuale potrebbe aggravarsi, in particolar modo nelle campagne, dove gli invasi sono ridotti al minimo storico e dove, invece, servirebbero risorse idriche per i frumenti e per le semine degli ortaggi.



Ma a pagare le conseguenze di ciò è anche l’approvvigionamento quotidiano, come dimostra lo stato di emergenza a Palermo. 

Infine, sempre nell’ambito agricolo, il caldo anomalo ha provocato una fioritura anticipata delle piante da frutto, che rischia di essere compromessa dall’improvviso ritorno delle temperature basse.


Immagine di repertorio