Mancanza di autorizzazioni, carenze igienico sanitarie e irregolarità: locali sequestrati e multe salate per i titolari

Mancanza di autorizzazioni, carenze igienico sanitarie e irregolarità: locali sequestrati e multe salate per i titolari

PALERMO – Continuano serrati i controlli amministrativi realizzati dalle forze dell’ordine nei quartieri Zisa e Oreto.

I servizi hanno visto impegnati in prima linea agenti della Polizia di Stato e sono stati coordinati, rispettivamente, da personale del commissariato Zisa Borgo Nuovo e del commissariato Oreto Stazione, che hanno proceduto ai controlli, insieme ai colleghi del Reparto Prevenzione Crimine e a personale della polizia municipale dell’Asp e della Siae.



L’attività ispettiva e di controllo, volta al contrasto dell’abusivismo commerciale, con accertamenti di natura amministrativa, ha interessato le zone ricadenti nella circoscrizione dei commissariati  Zisa-Borgo Nuovo e Oreto Stazione.

Nel quartiere Zisa sono 4 gli esercizi commerciali dove sono state riscontrate irregolarità di natura amministrativa. Al Cep, in piazzale Fausto Pirandello, è stata riscontrata la presenza di un locale che svolgeva attività abusiva di somministrazione di alimenti e bevande. L’esercizio è stato posto sotto sequestro amministrativo e al titolare sono state irrogate sanzioni complessive pari a 8mila euro per la mancanza di Scia Sanitaria e di Scia Comunale.


Analoga sorte è toccata al titolare di una taverna abusiva in via Mario Arezzo, dove avveniva la somministrazione di alimenti e bevande in assenza delle prescritte Scia Sanitaria e Scia Comunale. In via Torre Ingastone l’accesso ispettivo ha interessato un esercizio commerciale adibito alla vendita di bevande all’ingrosso, dove è stata riscontrata la mancanza dei requisiti igienico sanitari previsti dalla legge. Al titolare sono state elevate sanzioni pari a 3mila euro.

Nel quartiere Noce, nel corso dei servizi di controllo, finalizzati anche alla prevenzione e alla repressione del gioco illegale, a cui hanno preso parte anche funzionari dell’Agenzia delle Dogane e dei Monopoli, si è proceduto al controllo di un punto gioco sportivo dove è stata riscontrata la presenza di un rappresentate del titolare non autorizzato nella relativa licenza di pubblica sicurezza nonché la mancanza, all’interno del locale, del materiale informativo predisposto dalle ASL e diretto ad evidenziare i rischi correlati al gioco, per tali violazioni sono state elevate complessivamente sanzioni amministrative pari a 51.032 euro.

Durante le attività di accertamento, gli equipaggi del Reparto Prevenzione Crimine, impegnati ad assicurare una cornice di sicurezza adeguata lungo le aree dei controlli, hanno identificato circa 50 persone e controllato 20 mezzi. È di circa 7.500 euro l’ammontare delle sanzioni comminate ad automobilisti indisciplinati per diverse infrazioni al Codice della Strada, tra le quali, la mancanza della copertura assicurativa e della revisione periodica. In tale contesto si è provveduto al sequestro amministrativo di 5 veicoli.

Nel quartiere Oreto, i controlli amministrativi hanno riguardato gli esercizi commerciali ricadenti nel quadrilatero di piazza Sant’Anna.

In particolare, in via Discesa dei Giudici, si è proceduto al controllo di un esercizio commerciale adibito alla somministrazione di alimenti e bevande, dove si è accertata la mancata ottemperanza a precedenti prescrizioni relative a parziali carenze igienico sanitarie; inoltre è stata riscontrato l’utilizzo di apparecchiature multimediali non autorizzata; nel complesso sono state irrogate al titolare sanzioni pari a 1.057 euro.

In piazza Santa Cecilia, durante il controllo di un pub, è stata riscontrata l’istallazione non autorizzata di apparati video e di apparecchiature multimediali, per cui è stata contestata una sanzione amministrativa complessiva pari a 478 euro.

Nella porzione di suolo pubblico antistante un locale di piazza Sant’Anna, invece, era in corso un concertino musicale live, con diffusione sonora amplificata esterna, eseguito con l’utilizzo di impianti di amplificazione elettroacustici, il tutto in violazione della vigente ordinanza sindacale che disciplina la materia; pertanto si è proceduto al sequestro amministrativo per 5 giorni della strumentazione utilizzata, nonché alla contestazione al titolare di violazioni sul diritto d’autore; è stata accertata, inoltre, l’esistenza di un magazzino, a uso esclusivo del pub, utilizzato come deposito di derrate alimentari e arredi, in assenza di Scia Sanitaria; detto immobile è stato posto sotto sequestro amministrativo ed è stata elevata al titolare dell’esercizio una sanzione di 3mila euro.

Sempre nella stessa zona, infine, sono stati sanzionati i titolari di altri due pub: il primo per l’utilizzo di apparecchiatura multimediale non autorizzate e il secondo per la la violazione della norma sul diritto d’autore.