Malore improvviso sul lungomare di Ognina: sgomento per la scomparsa di Giuseppe Di Maio

Malore improvviso sul lungomare di Ognina: sgomento per la scomparsa di Giuseppe Di Maio

CATANIA – Un malore improvviso, quello che ieri ha colpito Giuseppe Di Maio mentre si trovava sul lungomare di Ognina.


L’immediato intervento del 118 non sarebbe bastato a salvare il 56enne catanese, colto da un infarto che lo ha strappato alla famiglia e alla giovane figlia.


Giuseppe si è accasciato mentre pedalava sulla sua bicicletta sul lungomare di Catania, godendosi quella che doveva essere una normale domenica di agosto, finita in tragedia.


Giudice onorario del Tribunale dei Minori ed educatore della Cooperativa Prospettiva che in un post su Facebook lo ricorda così: “Se n’è andata una persona speciale, un educatore che con la sua pacata fermezza ha segnato la storia di tanti, un compagno di viaggio generoso che non si è mai sottratto dall’esercizio della sua responsabilità. Un amico che sapeva accoglierti sempre con un sorriso. Un uomo che possiamo salutare solo con un arrivederci”.



Anche staff di Mascalucia Doc si unisce al ricordo e al dolore di chi lo conosceva, scrivendo: “Pedalava in piazza Nettuno. Il malore lo ha fatto accasciare. Dopo un attimo non c’era più: infarto. Mai avuto problemi al cuore, 56 anni. Peppe era un caro collega di mio marito, uno di quelli bravi, colto e buono. Non vedevo piangere Nunzio da molto tempo. Peppe faceva anche il giudice onorario al Tribunale per i minori. Lascia la moglie e una figlia di 23 anni. La vita va respirata, vissuta fino in fondo ogni momento perché non ci è dato sapere quanta ne abbiamo ancora da vivere. Questa è una sera triste”.

Fonte immagine Cooperativa Prospettiva – Facbook