Madre e figlio senza scrupoli, torture di ogni genere contro parente anziana e la figlia disabile: rinviati a giudizio

Madre e figlio senza scrupoli, torture di ogni genere contro parente anziana e la figlia disabile: rinviati a giudizio

LICATA – Madre e figlio sono stati rinviati a giudizio con accuse di maltrattamenti, lesioni personali, lesioni colpose e maltrattamento di animali.


Vittime della brutale coppia una donna anziana, la figlia disabile e il loro cane.


Secondo una prima ricostruzione, le violenze nei confronti delle due donne (madre e sorella dell’imputata) e dell’animale sarebbero andate avanti per diversi anni. Schiaffi, umiliazioni e torture di ogni genere.


I due presunti autori dei maltrattamenti, una 48enne e il figlio 21enne, originari di Licata (Agrigento), erano stati precedentemente destinatari di un provvedimento cautelare che stabiliva il divieto di avvicinamento alle vittime.



Il prossimo 26 ottobre è in programma la prima udienza del gibattimento davanti al giudice Agata Anna Genna al Tribunale di Agrigento.

Immagine di repertorio