Loading...

Loris Stival, la commovente lettera del padre: “Un giorno ti rivedrò e solo questa forza riesce a farmi vivere”

Loris Stival, la commovente lettera del padre: “Un giorno ti rivedrò e solo questa forza riesce a farmi vivere”

RAGUSA – Oggi sarebbe stato il 13esimo compleanno di Loris Stival, il piccolo di Santa Croce Camerina (nel Ragusano), morto per mano della madre Veronica Panarello, condannata a 30 anni di reclusione in due gradi di giudizio per omicidio e occultamento di cadavere.

Il padre, Davide Stival, ha voluto ricordare il figlio, morto 5 anni fa, con una lettera: “Ciao, oggi sarebbe stato il tuo tredicesimo compleanno e oggi tu sei un vivo ricordo tra tantissimi, il sogno infranto di un futuro che avrebbe dovuto esserci e invece non c’è più”.



Prosegue Stival: “Sono trascorsi quasi cinque anni, cinque lunghi anni senza vederti più crescere e diventare grande. Vorrei vederti scartare i regali insieme a tutti i tuoi compagni. Anche loro oggi avranno un pensiero speciale per te. Ma io voglio immaginarti sorridente e felice in questo tuo giorno di festa, mentre spegni le tue candeline da lassù insieme a tutti gli altri angioletti come te“.

Continua il padre del piccolo Loris: “Io aspetterò qua giù, insieme al tuo fratellino, il vento delicato del tuo soffio. Ci manchi tanto e ti pensiamo sempre. Per noi non sei andato via realmente perché sentiamo il caldo abbraccio del tuo sorriso. Sei tu a indicarci la strada dall’alto, aiutandoci ad affrontare la vita al meglio“.


Conclude Davide Stival: “Mi aggrappo all’idea che un giorno ti rivedrò e solo questa forza riesce a farmi vivere come se non fossi mai andato via. Sei il più colorato e bello arcobaleno che vive in noi! Buon compleanno da papà e dal tuo adorato fratellino“.