Lorena Quaranta torna a casa: la salma gira il paese tra applausi, lenzuola bianche e lacrime

Lorena Quaranta torna a casa: la salma gira il paese tra applausi, lenzuola bianche e lacrime

FAVARA – Torna finalmente a casa la salma di Lorena Quaranta, la giovane che sarebbe stata uccisa dal fidanzato lo scorso 31 marzo all’interno dell’abitazione in cui convivevano.

L’ex ragazzo della giovane, Antonio De Pace, avrebbe strangolato Lorena per motivi che ancora non sono chiari, poi avrebbe chiamato i carabinieri avvisandoli dell’accaduto.


Nelle scorse ore la salma della ragazza è tornata a Favara e ha effettuato il giro del paese, mentre i cittadini la applaudivano e salutavano un’ultima volta. Sui balconi di ogni casa sventolava un lenzuolo bianco,bianco come il suo animo puro, bianco come il colore di quel camice che sognava di indossare per tutta la vita”, come ha scritto il sindaco della città, Anna Alba.

Alla giovane – che stava studiando per diventare un medico – è stata conferita una laurea ad honorem, inoltre nel ricordo della bella Lorena anche una mimosa d’oro le è stata conferita, in quanto vittima di femminicidio, di un atroce delitto dal quale non ha potuto difendersi.