Litiga col vicino per il fumo di una grigliata e gli spara davanti alla moglie: morto 43enne - Newsicilia

Litiga col vicino per il fumo di una grigliata e gli spara davanti alla moglie: morto 43enne

Litiga col vicino per il fumo di una grigliata e gli spara davanti alla moglie: morto 43enne

PALERMO – Sarebbe stato ucciso da due colpi di pistola in via Sferracavallo, in una delle vie della omonima borgata palermitana, Cosimo D’Aleo, 43enne.

L’omicidio, avvenuto la scorsa sera, sembra delinearsi e farsi più nitido a distanza di ore.


Prima la lite, poi i colpi di pistola: il passo dalle parole ai fatti, per due vicini di casa, è stato breve. A perdere il controllo, a seguito di un litigio, pare sia stato Pietro Billitteri, 60 anni.

Ad indagare su quanto accaduto è la squadra mobile di Palermo. Il delitto è ancora al vaglio degli inquirenti allertati da alcuni abitanti della zona che avrebbero udito gli spari.

Il presunto omicida sarebbe fuggito a bordo di un’auto, una Fors, per poi essere bloccato e raggiunto dagli agenti all’interno di un magazzino della Marinella dove si era rifugiato.

Secondo alcuni testimoni, i due, litigavano da diverso tempo. La vittima, D’Aleo, viveva al piano terra dello stesso palazzo in cui abitava Billitteri. Quest’ultimo non avrebbe accettato il fatto che il condomino arrostisse la carne all’esterno perché il fumo gli dava fastidio. Il litigio, le urla, Billitterri sarebbe sceso sotto con una pistola e avrebbe sparato due colpi al 43enne davanti alla moglie.