Lentini, emergenza tumori? L’Asp fa chiarezza: “Dati senza valore scientifico”

Lentini, emergenza tumori? L’Asp fa chiarezza: “Dati senza valore scientifico”

LENTINI – Emergenza tumori? Secondo alcuni dati riportati giorni fa da un centro di ricerca sembrerebbe che a Lentini ci sia un’alta percentuale di rischio. 

Tuttavia, secondo le fonti ufficiali dell’Azienda Sanitaria Provinciale, non sembrerebbe essere così, come afferma il direttore sanitario dell’Asp di Siracusa, Anselmo Madeddu, contestando il metodo di raccolta dei dati sui malati di tumori a Lentini adottato dall’Osservatorio permanente sulla tutela della salute e del territorio, nonché gli stessi risultati, che non hanno alcuna valenza scientifica e creano allarme nella popolazione.

“Il metodo utilizzato per valutare la frequenza dei tumori a Lentini, senza la indispensabile metodologia statistico-epidemiologica, non ha alcun valore scientifico. A tal fine è opportuno avvalersi dei dati del Registro Tumori dell’Asp di Siracusa, uno tra i pochi che, come è noto, ha ottenuto l’accreditamento internazionale dalla IARC (International Agency for research of cancer), organismo dell’OMS e unico Ente autorizzato a riconoscere la validità scientifica dei dati prodotti dai Registri di tutto il mondo. Si reputa del tutto erroneo oltre che allarmante per i lentinesi parlare di “Emergenza tumori a Lentini” soltanto dal numero 1/37. Per affermare un eccesso tumorale occorrono dei confronti, locali, regionali o nazionali, non rappresentati nell’articolo”, afferma Madeddu.

Che avvalora la propria tesi di non emergenza attraverso un’altra riflessione: “Se volessimo confrontare il dato suddetto di 1/37, ossia 2,7%, con l’ultima stima nazionale della prevalenza tumorale in Italia, ossia il numero di persone viventi con diagnosi di tumore, che si attesta al 5% nel 2016, la frequenza tumorale a Lentini è ben al di sotto del dato nazionale. Peraltro il dato è inferiore anche al dato provinciale rivelatosi nel 2010 pari al 3,1%”. 

Per concludere, poi, il direttore sanitario dichiara: “A differenza del registro tumori i numeri riguardano i viventi, non i deceduti? Tale affermazione è inesatta in quanto il Registro Tumori della ASP di Siracusa da diversi anni ormai pubblica i propri dati non solo di mortalità tumorale, ma anche di morbosità, ossia non solo sulla frequenza dei decessi per tumore ma anche sulla frequenza degli ammalati di tumore. Abbiamo sentito il dovere di denunciare eccessi tumorali alle autorità competenti, laddove sussistenti”.

Commenti