Latitante contatta la vittima che aggrediva, scappava da diversi giorni dalla polizia: trovato e arrestato

Latitante contatta la vittima che aggrediva, scappava da diversi giorni dalla polizia: trovato e arrestato

Latitante contatta la vittima che aggrediva, scappava da diversi giorni dalla polizia: trovato e arrestato

PALERMO – La Polizia di Stato ha arrestato un cittadino originario della Nigeria, 34enne, in esecuzione di una misura di custodia cautelare in carcere.


Sono stati i poliziotti del Commissariato di Partinico a porre fine alla fuga dello straniero che, dallo scorso 10 settembre, era formalmente latitante, essendosi sottratto all’esecuzione del provvedimento restrittivo che aveva aggravato il divieto di avvicinamento alla parte offesa in custodia carceraria. L’uomo risulta essere accusato di atti persecutori e lesioni personali aggravate.


Dal 10 settembre, i poliziotti, anche facendo ricorso al prezioso contributo di attività tecniche, avevano battuto ogni spazio della provincia palermitana per rintracciare l’uomo, setacciando i luoghi di sua principale frequentazione del capoluogo, come la zona della stazione ferroviaria centrale e il mercato di Ballarò, oltre a numerosi ambiti della provincia.

Proprio a Carini, nei pressi di un’attività commerciale, i poliziotti del Commissariato di Partinico sono riusciti a scovarlo e ad arrestarlo.

A riprova della pericolosità del cittadino nigeriano, sono stati registrati, anche nel corso della sua latitanza, svariati tentativi di contattare la vittima e reiterare il reato, cagionandole quindi ulteriori pregiudizi. L’uomo risulta recluso dentro il carcere Lorusso.

Immagine di repertorio