Lampedusa, si ricomincia: nuovi sbarchi. Sindaco De Luca: “Dalla truffa si è passati alla farsa”

Lampedusa, si ricomincia: nuovi sbarchi. Sindaco De Luca: “Dalla truffa si è passati alla farsa”

AGRIGENTO – Soltanto due giorni fa gli hotspot di Lampedusa venivano svuotati e i migranti, dopo un’estenuante “lotta” politica, sono stati spostati. Nelle scorse ore, invece, un nuovo tuffo al “passato”.


Nelle vicinanze di Lampedusa, infatti, è stata intercettata da una motovedetta della Capitaneria di Porto una imbarcazione con a bordo una trentina di migranti. Il natante è stato accompagnato al porto, fino alla banchina commerciale.


Fatti sbarcare, i migranti sono stati portati nel centro di accoglienza di contrada Imbriacola. Lì, secondo quanto aveva dichiarato il sindaco Totò Martello nei giorni scorsi, verranno identificati e sottoposti a test per accettarne o meno la positività al Coronavirus.


Intanto, dalla città dello Stretto, il primo cittadino Cateno De Luca alza la voce e si fa sentire. “Adesso è tutto ancora più chiaro e inequivocabile: dalla truffa si è passati alla farsa e dalla farsa si continua con la truffa di Stato. Se il Presidente del Consiglio dei Ministri, Giuseppe Conte, ha ancora un minimo di pudore, venga a Lampedusa ponendosi al comando dell’esercito italiano per bloccare gli sbarchi indiscriminati dei migranti, facendoli imbarcare su apposite navi diretta a Bruxelles.



Rispetto all’inadempienza del Governo italiano, mi schiero dalla parte dei lampedusani, lasciati soli in questa battaglia impari“.

Fonte immagine Ansa.it