Lampedusa, nuovo sbarco di migranti: sono più di 600. Razza: “Tamponi e test sierologici. Paga tutto la Sicilia”

Lampedusa, nuovo sbarco di migranti: sono più di 600. Razza: “Tamponi e test sierologici. Paga tutto la Sicilia”

LAMPEDUSA – Nuovo sbarco di migranti in Sicilia. Secondo le parole dell’assessore alla Salute della Regione Siciliana, Ruggero Razza, infatti, ieri sera sarebbero sbarcati più di 600 profughi a Lampedusa, in provincia di Agrigento.

Dopo le polemiche riguardo l’aumento di contagi in Libia, dalla quale zona viene un gran numero di migranti, non si fermano gli sbarchi sull’isola. “È stato chiesto l’aiuto della sanità siciliana e poco fa è atterrato un volo sull’isola con test sierologici e tamponi“, ha rassicurato Razza.


L’assessore alla Salute, però, si è detto anche preoccupato per quanto riguarda la situazione migranti: “Ma così continua a non andare bene“.

Razza ha poi concluso parlando delle sue preoccupazioni, non solo per quanto riguarda i continui sbarchi, ma anche per i cittadini e il settore delle imprese turistiche, a suo dire penalizzato dalla situazione. D’altronde, lo hanno detto anche i proprietari di diversi resort siciliani che le aspettative, per quanto ottimo sia stato l’inizio estate, sono già più basse del previsto a causa dell’emergenza sanitaria. Che il problema sia anche legato ai migranti o meno non si sa con certezza.


Quel che è certo è che Ruggero Razza ha concluso lanciando un ennesimo messaggio dalla Regione Siciliana, indirizzato (forse) ai piani più alti del Governo nazionale: “Il prezzo lo paga tutto la Sicilia, le sue imprese turistiche e i suoi cittadini“. Che tale dichiarazione sia da vedere come un’ennesima richiesta d’aiuto da parte del Governo regionale al nazionale?

Immagine di repertorio