La pandemia colpisce il Catanese. Dieci casi ad Acireale, il sindaco: “Appartengono alla stessa famiglia”

La pandemia colpisce il Catanese. Dieci casi ad Acireale, il sindaco: “Appartengono alla stessa famiglia”

ACIREALE – Catania è una delle zone attualmente più colpite dalla pandemia in Sicilia. Dal centro alla provincia ogni giorno vengono, purtroppo, registrati sempre più casi positivi. Una delle provincie più colpite è quella di Acireale, come comunicato dal sindaco Stefano Alì.


Attraverso un post su Facebook il primo cittadino ha comunicato agli abitanti di Acireale la situazione contagi all’interno del comune in provincia di Catania. “L’Asp mi ha appena inviato l’elenco aggiornato che riporta 10 soggetti positivi. Al netto delle guarigioni che ci sono state rispetto all’invio precedente, si sono aggiunti altri 3 casi“, fa sapere il sindaco Alì.


Escludendo questi 3 nuovi casi, – prosegue – tutti gli altri appartengono allo stesso nucleo familiare. E 2 dei 3 nuovi positivi appartengono a un’altra famiglia. Non risultano ricoveri ospedalieri, i soggetti positivi sono tutti nel proprio domicilio. Ho ricevuto anche il file con l’elenco di persone in isolamento in attesa dell’esito del tampone, si tratta di 12 soggetti“.
Non solo negatività, però, all’interno del post del sindaco di Acireale. C’è anche spazio per un elogio all’Asp in merito alla gestione dei contatti: “Il fatto che i soggetti in isolamento siano in numero maggiore rispetto al solito, che 3 di questi per la prima volta vengono indicati in isolamento obbligatorio e il fatto che quasi tutti i positivi appartengano a medesimi nuclei familiari sembra dimostrare una maggiore attenzione dell’Asp nella gestione dei contatti“, conclude Stefano Alì.
Immagine di repertorio