La battuta pronta e il sorriso sulle labbra, nel Ragusano si piange Piero Modica: vittima di un incidente sulla Modica-Ispica

La battuta pronta e il sorriso sulle labbra, nel Ragusano si piange Piero Modica: vittima di un incidente sulla Modica-Ispica

La battuta pronta e il sorriso sulle labbra, nel Ragusano si piange Piero Modica: vittima di un incidente sulla Modica-Ispica

RAGUSA –Non mi rimane altro che ricordarti così, pieno di vita. Ciao Piero, continua a sorriderci da lassù“. Il messaggio di cordoglio di Erika, pubblicato sui social, si aggiunge a quello di tanti altri che in queste ore prendono coscienza di quanto accaduto a Piero Modica.


Proprio quest’ultimo, 26enne di Pozzallo (SR), è la vittima del terribile incidente mortale che si è verificato ieri pomeriggio, poco dopo l’ora di pranzo, lungo la Modica-Ispica, esattamente in contrada Beneventano.


Il giovane, conosciuto per la sua bontà e per il suo sorriso contagioso, viaggiava a bordo di una moto quando – per cause che restano ancora al vaglio degli inquirenti – si sarebbe scontrato con un’auto, una Jeep Renegade, su cui pare viaggiasse un uomo originario di Augusta.

Piero sarebbe deceduto sul colpo, inutile anche l’arrivo dei sanitari del 118. I due mezzi sarebbero stati sequestrati.

Tanta la disperazione nella provincia ragusana non appena la notizia ha fatto il giro. “Chi non ha avuto il piacere di conoscerti, non può neanche minimamente immaginare l’immenso vuoto che hai lasciato nel cuore di tutti noi… Esserti amica è stata una fortuna e un onore… significava avere una persona onesta, sincera e leale al proprio fianco… Eri una persona RARA, una di quelle che non importa quanto la tua giornata sia andata di merda, bastava incontrarti per essere subito contagiati dalla tua allegria, perché è così che ti ricorderemo tutti, con la battuta pronta e il sorriso sempre sulle labbra. Riuscivi sempre a migliorare la giornata di chiunque, come fosse il tuo obiettivo nella vita… Adesso pensa a far ridere gli angeli lassù, noi sorrideremo pensandoti da quaggiù. Non è un addio, ma un arrivederci… A presto vita mia“, Chantal.

Fonte immagine Facebook